<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Smart Mobility Un hard disk smart per memorizzare e ritrovare le foto da smartphone

Un hard disk smart per memorizzare e ritrovare le foto da smartphone

La smart life è fatta di oggetti che entrano nel quotidiano a volte in punta di piedi, a volte imponendosi. Nel mondo ce ne sono migliaia, a tutte le latitudini. Per il mese di agosto abbiamo fatto un viaggio alla scoperta di quelli che si stanno proponendo, spesso anche sulle piattaforme di crowdfunding. Ne abbiamo trovati trenta e ve ne proponiamo uno al giorno.

Il solo pensiero di perdere fotografie e video contenute nello smartphone è abbastanza da provare a non pensarci del tutto. Eppure, i rischi non sono così remoti, e anche chi sfrutta il salvataggio automatico nel cloud non può dirsi completamente al sicuro. Soprattutto quando di mezzo ci sono una lunga vacanze e il roaming. A meno di non affidarsi a Monument 2, un hard disk smart pensato per tenere al sicuro il proprio archivio multimediale, ma offrendo anche molto di più.

Avere foto e video al sicuro infatti, non è sufficiente. Il loro numero cresce con una rapidità tale da rendere difficile recuperarle a distanza di tempo. Un hard disk smart può superare questo e altri problemi, contribuendo a costruire un archivio digitale efficiente oltre che capiente.

La vita digitale a portata di mano

Lo spazio comunque non manca. Monument 2 viene infatti proposto anche con due versioni di hard disk SSD di serie, da 1 o da 2 TB. Inoltre, è congeniato in modo da poter essere facilmente sostituito all’occorrenza.

Almeno all’inizio, dovrebbe comunque essere abbastanza per garantire un ulteriore livello di messa in sicurezza dei propri ricordi. Dallo smartphone prima di tutto, ma anche da una macchina fotografica, aumentando quindi la flessibilità e diminuendo i rischi legati a smarrimento e furto di un dispositivo solo raramente dotato di uno strumento di backup automatico e in cloud.

La sincronizzazione viene effettuata via USB e gestita dalla relativa app. Oppure, inserendo direttamente la scheda di memoria nello slot sul retro di Monument 2. Al momento non è invece previsto il trasferimento Wi-Fi. Oltre alle due porte USB sono però previste una presa HDMI e una ethernet.

Perché, per i più prudenti, l’hard disk smart può a sua volta essere messo in rete con un’unità NAS per un ulteriore livello di sicurezza.

Un hard disk smart per conservare e ritrovare

Copiare i file però non basta. Serve anche organizzarli in modo da poterli recuperare senza diventare matti. Fermo restando la possibilità di procedere manualmente, gestendo come meglio si crede le cartelle, è anche possibile affidarsi a un algoritmo di intelligenza artificiale per la catalogazione. Tra i parametri disponibili, il riconoscimento facciale, ma anche ricerche per parole chiave.

Soluzione utile per fare spazio sullo smartphone, Monument 2 è in grado anche di riconoscere e raggruppare eventuali immagini duplicate, lasciando sempre facoltà all’utente se conservarle o eliminarle.

La semplicità vuole essere uno dei punti di forza di Monument 2, fornito completo anche di un software per il fotoritocco. Nonostante tutto, il prezzo di 151 euro per la versione senza hard disk e di 252 euro per avere anche l’SSD da 1 TB già installato appare più che adeguato ai potenziali benefici. Da ricordare, serve comunque una presa di corrente esterna

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php