<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Aziende Amazon Amazon Prime Video: tutte le serie e i film italiani che vedremo

Amazon Prime Video: tutte le serie e i film italiani che vedremo

Le produzioni originali degli Amazon Studios si fanno più attente ai contenuti locali: ecco le nuove serie (e un film) prodotti nel nostro Paese e con attori italiani che vedremo prossimamente su Prime Video.

È sempre più forte e vicino alle realtà locali il potenziale di contenuti di intrattenimento inclusi nell’abbonamento Prime che oltre 200 milioni di clienti Amazon rinnovano ogni anno per ricevere a casa propria milioni di prodotti nel più breve tempo possibile e senza l’aggravio dei costi spedizione.

Alla ricca offerta di film e serie internazionali cui il servizio Prime Video ci ha ormai abituati, facendo concorrenza alle principali piattaforme di distribuzione che hanno lo streaming audiovisivo come business esclusivo, gli Amazon Studios stanno infatti per sfornare una serie di contenuti originali prodotti dai team locali nei singoli Paesi, tra cui l’Italia, oggetto proprio oggi di una presentazione ad hoc, naturalmente in streaming, che ha portato alla ribalta, insieme ai manager, produttori, registi e attori delle nuove serie e del primo film Amazon Original di produzione nostrana, lanciati da Nicole Morganiti – Head of Italian Amazon Originals – come progetti innovativi e in grado di valorizzare i migliori giovani talenti in circolazione.

In arrivo dal prossimo autunno

Ecco dunque cosa vedremo a partire dal prossimo autunno ma con una programmazione che interesserà soprattutto il 2022, quando saranno disponibili su Prime Video Italia (e in 240 paesi e territori nel mondo) la maggior parte dei nuovi titoli annunciati oggi e già in corso di realizzazione.

Aurora Giovinazzo e Fabio Mollo presentano “Anni da cane”

Il primo titolo è anche il primo film Amazon Original made in Italy, la commedia young adult diretta da Fabio Mollo Anni da cane, un soggetto nato da un concorso per sceneggiatori under 35 che racconta la vicenda di Stella, una sedicenne piena di immaginazione: in seguito a un evento traumatico, decide che d’ora in poi i suoi anni si conteranno come quelli di un cane, quindi lei, ormai ultracentenaria, potrebbe essere prossima a morire ma con parecchie esperienze fondamentali ancora tutte da vivere e in fretta, com’è nelle prerogative di ogni adolescente.

Nel cast, oltre alla protagonista Aurora Giovinazzo, ci sono Isabella Mottinelli, Federico Cesari, Sabrina Impacciatore e, in un cameo, il cantautore-performer Achille Lauro, richiesto da Amazon anche come personaggio della seconda stagione di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo (parte il 18 giugno) e come autore musicale della nuova serie Prisma.

Quest’ultima, in programma per il 2022, è una sorta di romanzo di formazione che mira a coinvolgere anche il pubblico adulto intorno alla storia di due gemelli omozigoti, fisicamente indistinguibili ma profondamente diversi come personalità e percezione della propria identità di genere. Il tema di fondo della serie diretta da Ludovico Bessegato, che ne è anche l’autore insieme ad Alice Urciuolo, è quello della complessità dei ruoli, delle relazioni e della ricerca di sé in un mondo in continua evoluzione.

Altra serie importante che vedremo il prossimo anno è Bang Bang Baby, crime drama ambientato nella Milano anni Ottanta dove un’altra adolescente di nome Alice (Arianna Becheroni) brucia tutte le tappe della crescita entrando a far parte nella criminalità organizzata pur di meritarsi l’attenzione e la resa affettiva incondizionata del padre (Adriano Giannini).

Una scena di Bang Bang Baby

Entro il 2022 vedremo anche The Bad Guy, una fiction che potremmo definire ‘crimedy’, per gli elementi di comicità e irrisione che contiene. Qui un pm siciliano dedito alla lotta alla mafia viene di punto in bianco fatto passare per mafioso: come un novello conte di Montecristo (i registi-montatori Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi dicono di essersi ispirati a Dumas, oltre che a Sciascia, Omero e a I Simpson) dovrà ricorrere a tutte le sue armi, lecite e illecite, per trionfare sui suoi nemici e vendicarsi.

Dovremo attendere invece il 2023 per vedere Kim Rossi Stuart nei panni di Leonardo Notarbartolo, l’autore del celebre furto di preziosi del 2003 ad Anversa, rievocato nella serie Everybody Loves Diamonds, inspirata alla sua storia e diretta da Gianluca Maria Tavarelli.

In streaming dal prossimo anno

Fin qui i pezzi da novanta firmati Amazon Original. Frutto di acquisizione di diritti in esclusiva, ci sono poi altri due titoli interessanti che vedranno lo streaming il prossimo anno. Il primo è Monterossi, serie investigativa tratta dai romanzi di Alessandro Robecchi, che ha partecipato alla sceneggiatura, diretta da Roan Johnson e interpretata da Fabrizio Bentivoglio.

Fabrizio Bentivoglio in Monterossi, serie investigativa tratta dai romanzi di Alessandro Robecchi.

Il secondo è Ben: Respira, un docufilm on the road dedicato alla vita, ai sogni e al talento musicale di Benji, alias Benjamin Mascolo, ex del duo Benji e Fede. Con la regia di Gianluigi Carella si svolge tra l’Italia e gli States, quasi un simbolo di quella filosofia ‘glocal’ che impronta un po’ tutto il nuovo corso di (Amazon) Prime Video.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php