<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home TV Digitale terrestre Bonus Rottamazione TV al via: come si ottiene

Bonus Rottamazione TV al via: come si ottiene

Dal 23 agosto si può richiedere il nuovo Bonus Rottamazione TV per acquistare un nuovo televisore con la rottamazione di quello vecchio. Viene calcolato sul prezzo comprensivo di IVA (20% fino a un massimo di 100 euro), è disponibile per tutti i residenti in Italia abbonati al canone Tv (anche se esentati per limiti di età) e senza limiti di reddito. Si può cumulare con il Bonus TV-decoder che scende da 50 a 30 euro per uno sconto complessivo di ben 130 euro.

Il Bonus Rottamazione TV è finalmente realtà: dopo la firma del Ministro Giorgetti e trascorsi 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 188 del 7 agosto 2021 – pag. 17-21), è ora possibile richiederlo presso i negozi aderenti.

Rispetto al precedente Bonus TV-decoder da 50 euro (ora ridotto a 30 euro), quello nuovo è stato totalmente riformulato non solo nell’importo (variabile e non fisso) ma anche nelle modalità di applicazione. Riguarda infatti solamente i televisori (il vecchio consentiva e consente tuttora di acquistare anche un decoder DTT/SAT) e consiste in uno sconto del 20% del prezzo ivato fino ad un massimo di 100 euro.

I requisiti per il nuovo Bonus Rottamazione Tv

Per beneficiare del nuovo incentivo è necessario risiedere in Italia (come per il Bonus TV-decoder da 30 euro) ed essere in regola con il pagamento del canone Rai (conteggiato nella bolletta dell’energia elettrica o versato separatamente tramite modulo F24) oppure esonerati (età pari o superiore a 75 anni al 31 dicembre 2020). Altro requisito fondamentale è rottamare un vecchio televisore acquistato prima del dicembre 2018 e quindi sicuramente incompatibile con gli standard di trasmissione DVB-T2 HEVC Main 10 che saranno in vigore dal 2023. Non è invece previsto alcun limite di reddito relativamente alla singola persona fisica (titolare del canone) o nucleo familiare. Di fatto, però, ogni nucleo ha diritto a un solo Bonus anche se decide di acquistare e rottamare due o più televisori.

Per rottamare il vecchio Tv esistono due possibilità. La prima consiste semplicemente nel riconsegnarlo al negoziante dove si acquista quello nuovo.

In questo caso sarà il venditore ad accollarsi i costi di smaltimento e a riscattare il credito fiscale (ovvero lo sconto del 20% fino a 100 euro) mediante compensazione.

La seconda procedura consiste nello smaltimento del vecchio Tv presso la piattaforma ecologica del proprio comune di residenza oppure in uno dei tanti centri RAEE presenti in Italia.

L’addetto alla raccolta dovrà firmare il modulo di autocertificazione, già compilato dal richiedente con i suoi dati personali, che verrà poi consegnato al venditore del nuovo Tv insieme a un documento d’identità e al codice fiscale per ottenere il Bonus.

Per evitare abusi e permettere i necessari controlli delle autocertificazioni, entrambe le procedure di rottamazione così come la richiesta del Bonus prevedono l’inserimento dei dati dell’acquirente e del venditore sulla piattaforma telematica dell’Agenzia delle Entrate.

250 milioni a disposizione fino al 2022

Il Bonus Rottamazione TV può essere richiesto entro il 31 dicembre 2022 ma il fondo da 250 milioni di euro, condiviso con quello destinato al Bonus TV-decoder, potrebbe non bastare per accontentare gli oltre 9 milioni di italiani che ancora possiedono un vecchio Tv.

Tuttavia, se consideriamo che molti sceglieranno, anche per ragioni economiche, di aggiungere un decoder DTT esterno al vecchio Tv senza aver diritto ad alcun Bonus, è probabile che i fondi a disposizione non andranno esauriti tanto rapidamente.

Non è escluso, poi, che un eventuale successo dell’iniziativa possa portare a un rifinanziamento del fondo nel corso del 2022.

Come anticipato, il nuovo Bonus Rottamazione TV non sostituisce ma si affianca (ed eventualmente si cumula) al precedente Bonus TV-decoder ora ridotto a 30 euro.

Per tutti gli approfondimenti sul Bonus TV-decoder da 30 euro vi rimandiamo alle nostre FAQ dedicate.

E per il Bonus Rottamazione TV abbiamo racchiuso in una guida dedicata 50 domande e risposte per chiarire qualsiasi dubbio.

(Fonte: www.expertonline.it)

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php