<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Aziende Rai Cosa vedremo sui canali Rai dal prossimo autunno

Cosa vedremo sui canali Rai dal prossimo autunno

Rai ha presentato le principali novità della stagione 2021/2022, tra le quali spiccano nuove serie televisive di spessore, all’insegna dello slogan “accendiamo il futuro”.

Tenere il punto sugli ascolti dei programmi, premiati ogni settimana da 19 milioni di telespettatori, e aiutare gli italiani a riprendersi la vita dopo il periodo buio della pandemia attraverso l’intrattenimento, la fiction, l’informazione, l’educazione, lo sport e le altre forme dell’offerta culturale complessiva messa in campo dalla tv del servizio pubblico. È l’obiettivo della stagione 2021/2022, caratterizzata dallo slogan Accendiamo il futuro e presentata oggi dai vertici Rai nel corso di una lunga maratona streaming rivolta alla stampa e agli investitori pubblicitari.

Gli highlights

Si riassumono in poche righe le novità da titolo dei quotidiani di domani, bruciati dalle sintesi online di oggi, quasi tutti dedicati alla prima rete Rai diretta da Stefano Coletta. In pole position l’arrivo di Alessandro Cattelan su Rai1, per ora con due sole puntate dello show personale Da grande, in onda sabato 18 e 25 settembre: il conduttore transfuga da Sky cercherà di far presa sul pubblico della rete ammiraglia con un mix di musica, ballo, performance e dialogo con ospiti-amici che prelude a un suo impiego più significativo nel palinsesto.

Sergio Castellitto in Non ti pago
Sergio Castellitto in Non ti pago.

Una delle ipotesi è la conduzione del 71° Festival di Sanremo (che torna alla sua collocazione originaria nella prima settimana di febbraio, anche per distanziarsi dall’evento di Eurovision che dopo 31 anni torna sotto l’egida Rai grazie alla vittoria del Maneskin), magari in coppia con Serena Rossi. Ma sul festival è ancora in campo la prelazione di Amadeus, che dopo aver escluso un Sanremo ter ci starebbe seriamente ripensando, mentre è certamente sua la conduzione quotidiana del game show Soliti ignoti (dal 13 settembre) e quella di Arena 60-70-80, due serate a tema dall’Arena di Verona che cercheranno di raccontare le hit musicali di tre decenni iconici con il piglio da dj che segnò l’esordio professionale del popolare conduttore.

RAI - Valentina Bellè in Volevo fare la Rockstar
Valentina Bellè in Volevo fare la Rockstar.

Confermata, ma posticipata al 16 ottobre, la partenza di Ballando con le stelle, il talent condotto da Milly Carlucci, così come la presenza su Rai1 di Carlo Conti con il suo Tale e quale show e di Antonella Clerici, nuovamente alla guida di The Voice senior, la vetrina dei talenti tardivi. E la signora del weekend, Mara Venier, in sella a Domenica in che si evolve affiancando alle tradizionali interviste ai personaggi, segmenti di “people show”.

La miniera d’oro della fiction

RAI
Un professore, con Alessandro Gassman.

Coordinata dalla struttura ad hoc diretta da Maria Pia Ammirati, la ricca offerta di fiction, seriale e non, che caratterizzerà la prossima stagione delle varie reti. Fra le novità più interessanti possiamo citare Un professore, con Alessandro Gassman nei panni di un insegnante di filosofia alle prese con le grandi sfide l’adolescenza, sia in aula che in famiglia, le otto puntate di Cuori, che narra gli esordi pionieristici della chirurgia dei trapianti nella Torino degli anni Sessanta, Carla, il biopic su Carla Fracci interpretato da Alessandra Mastronardi o il debutto di Non mi lasciare, la serie con Vittoria Puccini, poliziotta che indaga su crimini informatici ai danni dei minori.

Alessandra Mastronardi in Carla.

E le nuove stagioni di Doc. Nelle tue mani, con Luca Argentero, Màkari, Mina Settembre, il nuovo capitolo della serie evento   L’amica geniale, con la regia di Daniele Luchetti, e L’ispettore Coliandro, diretto dai Manetti Bros. Una new entry prestigiosa è quella di Marco Bellocchio con Esterno notte, tre puntate dedicate al rapimento Moro con i volti di Fabrizio Gifuni, Margherita Buy e Toni Servillo.

Giampaolo Morelli nell'Ispettore Coliandro
Giampaolo Morelli nell’Ispettore Coliandro.

La task force dei documentari

Grandi anniversari, biografie eccellenti e crime story popoleranno il palinsesto trasversale messo a punto dalla Divisione documentari, che compie un anno di vita sotto la guida di Duilio Gianmaria. In primo piano l’appuntamento dedicato a Lady Diana, Diana’s Decades, in onda il 31 agosto, e 9/11, a vent’anni esatti dall’attentato alle Torri Gemelle che ha cambiato il corso della storia contemporanea. Menti Criminali ricostruirà in prima serata i delitti nostrani di Marta Russo, della Uno Bianca, del “mostro di Firenze” e della Nuova Camorra organizzata, mentre singoli progetti saranno dedicati a figure di spicco come Sergio Marchionne, Enzo Ferrari, Monica Vitti, Giorgio Strehler ed Eugenio Scalfari. Fra le produzioni più originali un Dante Confidential, documentario sulla vita del maggiore poeta italiano con la voce narrante di Pif.

I sessant’anni di Rai 2

Annunciata da un mitico “cin cin” di Mina, il 4 novembre del 1961, iniziava le sue trasmissioni il secondo Canale Rai. In ricordo dell’evento, il prossimo 4 novembre andrà in onda uno speciale di prima serata condotto da Stefano De Martino intitolato appunto I miei primi sessanta. Da segnalare su Rai2 il trasferimento al lunedì dell’appuntamento con Quelli che, condotto ancora da Luca, Paolo e Mia Ceran e il ritorno nel daytime, il sabato, di un marchio storico come Check Up, dedicato alle eccellenze della medicina.

La vitalità di Rai 3

La terza rete Rai – forte di una robusta crescita del suo pubblico che proprio nell’anno della pandemia l’ha portata a conquistare la terza posizione assoluta fra le sette reti generaliste italiane –  schiera i suoi pezzi da novanta: Report, Che tempo che fa, Chi l’ha visto? E allunga di mezz’ora, affidata alla conduzione di Senio Bonini, il collaudato format di Agorà, che acquista anche lo spin-off Agorà Weekend. Al fine settimana approda anche il classico programma di servizio Mi manda Raitre, condotto dal solo Federico Ruffo (a Lidia Galezzo andrà un appuntamento domenicale dedicato al “terzo settore”, ovvero il mondo del volontariato). Tra le conferme la Mezz’ora in più di Lucia Annunziata integrata da Il mondo che verrà, una finestra sugli esteri aperta insieme al collega Antonio Di Bella, mente Corrado Augias leggerà i fatti della settimana presentando con Giorgio Zanchini Cronache. Lo specchio della settimana. Tra le conferme più gradite quella di Stefano Bollani: da febbraio 2022 condurrà nuovamente le riflessioni filosofico-musicali di Via dei matti numero 0, sempre in coppia con Valentina Cenni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php