<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Test Laptop, un mese con Lenovo ThinkPad X1 Titanium Yoga

Laptop, un mese con Lenovo ThinkPad X1 Titanium Yoga

Il Lenovo ThinkPad X1 Titanium si distingue nel mondo dei laptop aziendali per un telaio incredibilmente sottile e una struttura in titanio che non vedevamo sul mercato da diverso tempo.

Naturalmente, le peculiarità del laptop di Lenovo non si fermano qui. Un altro fattore distintivo, e altrettanto poco diffuso è il rapporto 3:2 dello schermo.

Si tratta di un opzione vista, in tempi recenti, solo sul Surface Laptop 4, per quanto riguarda i principali produttori. Sebbene sia una scelta meno adatta alla riproduzione di contenuti multimediali (streaming video ad esempio), per la produttività è un pregio. Abbiamo scritto gran parte di questa recensione proprio con il ThinkPad, e abbiamo molto apprezzato la scelta di Lenovo.

Senza dubbio non si tratta di un prodotto perfetto, come ad esempio nella limitata disponibilità di porte esterne, ma nel complesso vi possiamo anticipare che si tratta di uno dei migliori laptop business 2 in 1 che abbiamo avuto modo di provare.
Una prova che, lo diciamo subito, è stata diversa dal solito. Con questo laptop diamo il via a una nuova modalità di test, molto orientata alla “prova su strada” di lungo periodo. Un lasso temporale inusuale per le recensioni.

Tuttavia, giudicare un prodotto per quello che è davvero richiede tempo, sicuramente più di quello dedicato ai benchmark sintetici. Siamo convinti che siamo molti i lettori a cui, in definitiva, interessi sapere come “va” davvero un laptop, e non solo quanto è veloce un NVMe o la sua CPU.
Spesso, le componenti utilizzare sono le stesse su decine di modelli diversi. Come conseguenza, le differenze prestazionali non di rado sono nell’ordine di pochi punti percentuali. Ecco dove prende corpo e valore dare spazio e tempo ad un device, replicando concretamente esperienze d’uso che siano davvero prossime a quelle di ognuno di noi.

Il modello che abbiamo provato è basato sulla CPU Intel Core i7-1160G7, 16 Gbyte di Ram e storage NVMe da 1 Tbyte.

Il design del Lenovo ThinkPad X1 Titanium Yoga

Il clou del design dell’X1 Titanium è il telaio incredibilmente sottile, dato alla costruzione in titanio, carbonio e lega di magnesio. I pregiati materiali scelti da Lenovo si traducono anche in leggerezza , e conferiscono al laptop un look particolare. Infatti, se per molti versi rispecchia il DNA ThinkPad, la colorazione più calda e la sensazione tattile fanno percepire ThinkPad X1 Titanium come un prodotto diverso e moderno.

L’ormai familiare logo ThinkPad con il punto rosso lampeggiante sopra la “i” insieme al logo X1 nero e rosso conferisce vitalità ad un device altrimenti molto serioso.

thinkpad logo

Aprendo il coperchio, ci si trova di fronte ad una tipica tastiera ThinkPad e il layout del touchpad con il TrackPoint incastonato come da tradizione Lenovo. La cerniera è piuttosto solida, e l’apertura ad una mano non è delle più facili. Utilizzando il laptop sulle gambe e in mobilità non abbiamo mai riscontrato la minima incertezza. Fattore importante, dato che parliamo di un device 2 in 1, in cui le cerniere giocano un ruolo centrale nell’usabilità del prodotto.
La tastiera retroilluminata (di cui parleremo più avanti) e il trackpad avrebbero potuto essere di dimensioni più generose, in funzione del rapporto 3:2 del laptop. Ci troviamo invece di fronte a un discreto spazio inutilizzato, fra la fine della tastiera e il display.
L’unico posizionamento che non ci ha molto convinto è quello del sensore di impronte digitali, situato nell’angolo in alto a destra del deck e così incassato da essere scomodo da raggiungere.

tastiera thinkpad

Lenovo ThinkPad X1 Titanium, la sicurezza al primo posto

Come sempre con i ThinkPad, la sicurezza e l’affidabilità sono una priorità assoluta.
L’accesso sicuro può essere gestito tramite la fotocamera IR con riconoscimento facciale Windows Hello, che ha anche il rilevamento della presenza umana e uno scanner di impronte digitali (di cui abbiamo parlato poco fa). Se un utente volesse assicurarsi che nessun hacker lo stia osservando attraverso la webcam, non dovrebbe far altro che usare l’otturatore manuale integrato. Per quanto riguarda la protezione fisica, su lato destro del laptop è presente un Kensington lock.

La sicurezza interna è garantita da un chip dTPM 2.0.
Nonostante il suo telaio incredibilmente sottile, l’X1 Titanium ha ottenuto la certificazione MIL-STD 810G completa, il che significa che può funzionare in ambienti difficili e gestire cadute, urti e temperature estreme. La tastiera è anche resistente agli schizzi.

thinkpad porte

Le porte, solo lo stresso necessario

Le porte sono uno dei fattori che ci ha meno convinto del Lenovo ThinkPad X1 Titanium. Fatta eccezione per il jack combo cuffie/microfono, tutto quello su cui possiamo contare sono due porte Thunderbolt 4, posizionate entrambe sul lato sinistro del laptop. La presenza di entrambe le porte sullo stesso lato, inoltre, rende scomodo caricare il laptop mentre, per esempio, vogliamo usare anche una chiavetta Usb-C. In altre parole, il primo accessorio consigliato è sicuramente un buon hub Usb-C.

lenovo display

Il display del Lenovo ThinkPad X1 Titanium

Il display touchscreen da 13,5 pollici QHD/2K (2256 x 1504 pixel) del ThinkPad X1 Titanium con il suo rapporto di aspetto 3:2 offre un’immagine nitida e luminosa e una notevole quantità di spazio verticale, quando si eseguono attività di produttività generali.

I device 2-in-1 possono spesso apparire in qualche misura goffi e ingombranti, ma l’X1 Titanium non ha nessuno di questi limiti. Tutt’altro: in modalità tablet convince appieno. Una volta piegato, la struttura sottile consente di lavorare facilmente con il notebook tra le mani, e presto ci si dimentica che non si tratta di un puro tablet bensì di un 2 in 1. Come abbiamo anticipato, le proporzioni lo rendono tutt’altro che ideale per guardare i video in quanto si ottengono barre nere di dimensioni considerevoli nella parte superiore e inferiore del pannello.

Ma in termini di qualità dell’immagine, le soddisfazioni sono notevoli. I colori sono vividi e i neri profondi. Anche la luminosità del pannello, che raggiunge i 425 nits, permette di utilizzare il Lenovo ThinkPad X1 Titanium in ogni condizione.
Di fatto lo abbiamo sfruttato per oltre un mese in ogni condizione: controluce, all’aperto, di notte, con luce artificiale. In nessun caso ci siamo trovati in difficoltà. Niente da invidiare a un buon tablet, insomma. Anche se l’intrattenimento non è il principale obbiettivo di questo device, i momenti di relax godranno di un ottimo sostegno tecnologico.

Il touchscreen: un vantaggio concreto

La funzionalità touch è estremamente precisa e supporta 10 tocchi contemporaneamente.
Se non foste abituati a questo tipo di laptop, inizialmente potreste sottovalutare (o perfino ignorare) i vantaggi del touchscreen. Sarebbe un grave errore. Ad esempio, nella redazione di questo e altri articoli abbiamo utilizzato innumerevoli volte la combinazione tastiera-touchscreen, migliorando sensibilmente la produttività.
Senza dubbio l’abitudine agli smartphone ha reso del tutto naturale questa user experience. Di fatto, tornando al nostro precedente laptop ci siamo subito sentiti limitati: ci manca l’interazione con lo schermo.

La connettività: completa ed efficace

Doveroso parlare della connettività del Lenovo ThinkPad X1 Titanium. Il laptop è dotato di Wi-Fi 6 AX 201/802.11 AX, Bluetooth 5.1 e (in opzione) di modulo cellulare 4G LTE.
Nella nostra esperienza, tanto Wi-Fi quanto Bluetooth hanno offerto prestazioni coerenti con lo standard, e soprattutto si sono dimostrati molto solidi. Le situazioni al limite non mancano, e questo laptop è uno dei pochi che ha saputo garantire operatività.
Difficile chiedere di più ad un laptop; anche da questo punto di vista il prodotto di Lenovo è promosso a pieni voti.

Tastiera e touchpad (e TrackPoint)

Può sembrare superfluo ricordarlo, ma tastiera e touchpad sono (assieme allo schermo) il nostro punto di contatto con un laptop. Se la loro qualità e feeling non sono all’altezza, il resto delle performance saranno inevitabilmente compromesse. Detto delle qualità (e dei pochi limiti) del display, focalizziamoci sugli input del ThinkPad X1 Titanium.
Come in tutto i ThinkPad, troviamo l’iconico TrackPoint di colore rosso. La sua presenza non ostacola in alcun modo la digitazione, ma sinceramente ne avremmo senza problemi fatto a meno.

Il touchpad è abbastanza preciso, ma le sue dimensioni non fanno certo gridare al miracolo. Le dimensioni del laptop, del resto, non permettono forse altre opzioni. Tuttavia, appena seduti ad una scrivania la mano corre rapidamente alla ricerca di un mouse (Bluetooth, magari).
La tastiera è invece eccellente, con due appunti doverosi. Il primo è relativo alla già citata dimensione non troppo generosa. Il secondo ad una curiosa scelta di Lenovo sulla retroilluminazione: va accesa ad ogni esigenza, e si spegne automaticamente ad ogni standby, costringendo l’utente ad utilizzare la combinazione di tasti. Detto questo, il feeling in digitazione è ai massimi livelli. La flessione alla pressione è quasi inesistente. Anche la già citata retroilluminazione svolge comunque bene il proprio compito. Due sono i livelli di luminosità, e anche al suo massimo non si rivela mai fastidiosa in ambienti bui.

Le prestazioni: coerenti con la dotazione hardware

Per quanto riguarda le performance, il Lenovo ThinkPad X1 Titanium sfrutta adeguatamente la CPU Intel Core i7-1160G7. L’undicesima generazione dei processori Intel è tanto rapida quanto non eccessivamente “ingorda” di batteria. Questo ha permesso alla società di mettere in campo una piattaforma hardware dal peso contenuto, pur garantendo una discreta autonomia operativa. Sul campo, nel nostro utilizzo standard siamo riusciti a lavorare per circa 9 ore.
A garantire ulteriore fluidità d’uso contribuiscono senza dubbio i 16 Gbyte di Ram e il drive NVMe da 1 Tbyte. Quest’ultimo supera senza problemi i 2,4 Gbyte al secondo di transfer rate. Velocità che pur senza far gridare al miracolo, è ampiamente sufficiente per qualsiasi utilizzo per cui il laptop sia stato pensato.

Le conclusioni: un prodotto di qualità e sostanza

Sicuramente il ThinkPad X1 Titanium non è un laptop per tutti: il costo supera i 2000 euro nella nostra configurazione. Questo di fatto esclude gli utenti occasionali, certo non intenzionati ad investire una cifra importante su un laptop usato solo saltuariamente.

Per chi invece cerca un compagno di “vita” lavorativa e domestica (ammesso esista una qualche differenza!), troverà nel prodotto di Lenovo un fantastico alleato.
Questo laptop ha finiture di pregio e materiali che trasmettono un solido feedback. Il display si presta, in virtù del rapporto 3:2, più ad utilizzi lavorativi che alla visione di film e serie TV.

Per chi scrive molto, la tastiera è un vero piacere, e la temperatura non è mai a livelli tali da essere fastidiosa. Il touchscreen è un plus notevole, un vantaggio anche nell’uso come laptop: aumenta la produttività e l’ergonomia. In altri termini, restituisce una user experience più che soddisfacente.

Gli unici punti deboli che abbiamo già sottolineato sono la presenza di due sole porte Thunderbolt 4 e le ridotte dimensioni di tastiera e touchpad. Se nessuno di questi piccoli limiti vi spaventa, allora comprate serenamente il Lenovo ThinkPad X1 Titanium: non ne sarete affatto dispiaciuti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php