Home TV Satellite Parabole, LNB e impianti: risoluzione dei problemi più comuni

Parabole, LNB e impianti: risoluzione dei problemi più comuni

Dieci domande su parabole, LNB e impianti satellitari per casa, camper e caravan. Avete qualche ulteriore dubbio? Scriveteci e i nostri esperti vi risponderanno.

A cosa serve l’uscita “Legacy” presente su alcuni LNB SCR e dCSS?

Uscite LNB SCR/Legacy

È un’uscita di tipo universale, identica per tipologia a quella degli LNB tradizionali con uscita singola, doppia (Twin), quadrupla (Quad) e ottupla (Octo). Permette ai vecchi decoder senza SCR/dCSS di sintonizzare i canali satellitari e a puntare la parabola con un vecchio misuratore di campo.

Cos’è un impianto IF-IF?

Impianto Sat IF-IF

Gli impianti IF-IF erano molto in voga in passato per distribuire in modo semplice ed economico, su un solo cavo coassiale, i segnali satellitari in condomini e hotel. Ormai da anni sono stati soppiantati dai sistemi con multiswitch, decisamente più versatili ma anche più complessi.

Si basavano su filtri/moduli che selezionavano e canalizzavano solo alcuni transponder, scelti tra tutti quelli disponibili su uno o più satelliti (parabole), convertendo la loro frequenza originaria in una differente. Questo permetteva di distribuire solo una selezione di canali Tv/radio ma con il vantaggio di poterli ricevere in tutti gli appartamenti senza limiti sul numero di prese antenna installabili grazie al singolo cavo coassiale e a una serie di partitori e divisori.

Dal momento che questi filtri/moduli modificano la frequenza originaria dei transponder, per poter ricevere i canali in un impianto IF-IF è necessario utilizzare Tv e decoder con ricerca SMATV o Blind Scan che scansionano l’intera banda satellitare frequenza per frequenza.

Posso utilizzare la parabola di Sky per vedere altri satelliti? E quella di tivùsat?

Sì, ma con alcune accortezze oppure modifiche. Dal momento che la parabola di Sky e tivùsat è puntata verso Hotbird, per poter ricevere altri satelliti vicini va trasformata in Dual Feed (es.: Hotbird + Astra 19,2° Est), spostata a mano oppure automaticamente con un motore DiSEqC 1.2/USALS.

Nel primo caso basta aggiungere un secondo LNB a singola o doppia uscita (Twin), modificare o sostituire il supporto LNB e l’LNB originale (es.: da SCR/dCSS “puro” a SCR/dCSS + 1-2 uscite Legacy) e aggiungere un commutatore DiSEqC 1.0 per passare da un satellite a un altro. Nel secondo caso non bisogna cambiare nulla ma è molto probabile che il decoder Sky non sia in grado di sintonizzare altri canali. In questo caso consigliamo di sostituire l’LNB originale con uno dotato di un’uscita aggiuntiva (sempre Legacy) alla quale collegare un altro decoder SAT (zapper, CAS, CI, ecc.) o TV con tuner DVB-S/S2. Nel caso del motore DiSEqC 1.2 è necessario sostituire l’LNB originale con altro dotato almeno di una uscita Legacy da far transitare attraverso il motore per ricevere dal decoder aggiuntivo (sempre zapper, CAS, CI, ecc.) o Tv i comandi di spostamento est-ovest.

Per il sistema Dual Feed basta una parabola da 60 cm oppure è meglio la 80 cm?

Le parabole ovali sono state progettate per un solo slot orbitale in quanto dotate di un solo “punto di fuoco”. Tuttavia possono supportare anche due o tre punti di fuoco aggiuntivi ma con un guadagno inferiore rispetto al fuoco principale. Questa leggera perdita si compensa aumentando il diametro della parabola, ovvero passando dai 60 cm di un tradizionale sistema Mono Feed agli 80 cm del Dual Feed.

Anche una parabola da 60 cm può funzionare bene ma è probabile che le attenuazioni del segnale causate dal maltempo, da un puntamento imperfetto o cablaggi molto lunghi, possano complicare la ricezione e far comparire gli squadrettamenti sulle immagini televisive. Dal momento che le differenze di costo e ingombro sono minime, per il Dual Feed consigliamo sempre di utilizzare un disco da almeno 80 cm, anche quello più economico, oppure un’antenna ottimizzata come la Penta di Fracarro.

Per un sistema Dual Feed va bene qualsiasi parabola oppure serve una specifica?

Parabole - Parabola Fracarro Penta Dual Feed

Una parabola offset di forma leggermente ovale progettata per un solo satellite/slot orbitale (singolo fuoco) si può tranquillamente adattare per il Dual Feed in un arco di pochi gradi (es.: 19,2+13, 13+10, 13+9, 13+7, ecc.).

In questo caso, però, il secondo fuoco non sarà ottimizzato come il primo e si avrà quindi una perdita di guadagno dell’antenna, parzialmente compensabile dall’aumento del suo diametro (es.: da 60 cm per un solo satellite a 80 cm per due satelliti).

Esistono però anche parabole progettate per garantire lo stesso guadagno sia in Mono che in Dual Feed. Un tipico esempio è la Penta di Fracarro con la sua forma romboidale studiata per ottenere ben 3 punti focali al posto di 1 solo. Il supporto Dual Feed opzionale (DFP85) sfrutta infatti i fuochi laterali con gli LNB posizionati a cavallo del braccio portafeed (uno a destra e uno a sinistra) mentre il supporto Mono Feed di serie è puntato verso il fuoco centrale.

Vorrei aggiungere due LNB per Astra 19 e Eutelsat 16 alla parabola puntata su Hotbird. Però i tre LNB sono così vicini non ci stanno sul supporto regolabile che ho comprato. Esiste qualche trucco?

LNB slim per multifeed

Quando i sistemi Dual o Multi Feed devono ricevere posizioni orbitali distanti solo 3°-4°, al posto degli LNB “classici” bisogna usare gli LNB Monoblocco oppure quelli “slim”. I Monoblocco vanno bene per ricevere quei satelliti distanti tra loro 4° (Dual Feed – es.: 13°+9° Est) oppure 3°+3° (Triple Feed – 19,2°+16°+13° Est. Maggiori dettagli qui).

Il passaggio dal Mono Feed al Dual/Triple Feed è praticamente plug&play, non richiede alcuna modifica al portafeed e nemmeno l’aggiunta dello switch DiSEqC esterno essendo già integrato nell’LNB Monoblocco. Di contro, la soluzione Monoblocco non permette di realizzare impianti Dual e Triple Feed con posizioni orbitali differenti (es.: 13°+9°+5° Est) e nessun impianto Multi Feed con oltre 3 LNB (4, 5, ecc.).

Gli LNB “slim” sono spessi solo 4-5 cm e dotati di “collo” con tappo di soli 3-4 cm così da poter essere collocati molto vicini e servire satelliti distanti pochi gradi. Richiedono lo stesso lavoro di assemblaggio e puntamento degli LNB tradizionali, assicurano la piena libertà di scelta degli slot/satelliti e hanno prezzi a partire da 5-10 euro. Sono disponibili in versione Mono (1 uscita, come descritto qui), Twin (2 uscite gemelle), Quad (4 uscite gemelle) e Quattro (4 uscite con altrettante combinazioni di banda/polarità per gli impianti centralizzati con multiswitch).

Posso aggiungere un motore alla mia parabola con LNB SCR?

Sì, ma solo se l’LNB è dotato anche di una o più uscite Legacy (universali). I motori monocavo ricevono i comandi per la rotazione attraverso un cavo coassiale che “entra” ed “esce” dal motore terminando all’LNB. Questi comandi non possono viaggiare insieme a quelli SCR/dCSS e, in caso di impianto/decoder SCR/dCSS, è richiesto un cavo coassiale aggiuntivo e un LNB con almeno 2 uscite (SCR/dCSS e Legacy).

Il tappo dell’LNB è crepato. Posso sostituirlo oppure è meglio cambiare tutto l’LNB?

Parabole - LNB danneggiato

L’umidità, la pioggia e la sporcizia penetrati attraverso le fessure del coperchio potrebbero aver già danneggiato, anche solo parzialmente, i delicati circuiti elettronici dell’LNB. Tenuto conto del costo di un nuovo LNB (pochi euro per i modelli standard), la sostituzione è caldamente consigliata se non addirittura obbligatoria vista la difficoltà di reperire qualsiasi ricambio. In questi casi, è sempre bene valutare un eventuale upgrade (ad esempio da singola a doppia uscita oppure SCR/dCSS) così da rendere più funzionale l’impianto e adattarlo alle nuove tecnologie.

Per caravan, camper e barche vanno bene le stesse parabole di casa?

Parabole - Parabola automatica da camper

Teoricamente sì, ma solo se l’utilizzo è stanziale, ovvero nei piazzali dei campeggi o sulle banchine dei porti. In questi casi basta dotarsi di un treppiede dove verrà montata la parabola.

Esistono anche kit di ricezione portatili adatti ai mezzi mobili, abbastanza economici, facili da installare e rimuovere, anche se totalmente a controllo manuale. Ci sono poi quelli più avanzati e sofisticati perfettamente integrati nel mezzo mobile e molto più comodi e pratici perché capaci di puntare i satelliti automaticamente con un semplice tasto del telecomando o del pannello comandi. Ad esempio, è possibile installare sul tetto del camper o del caravan una parabola con apertura, chiusura e puntamento automatici, oppure sul tetto della barca le parabole inserite all’interno di una cupola per proteggerle da umidità e salsedine, anch’esse con puntamento automatico e ricezione anche in movimento.

Ho comprato una parabola da 45 cm con sistema a ventosa per il camper: posso usarla anche a casa?

Parabola da campeggio con ventosa

Sì, semplicemente configurando il decoder di casa con l’LNB installato. Però bisogna tenere conto che il guadagno delle parabole da 45 cm è molto limitato e la ricezione è possibile solo dai satelliti molto potenti (EIRP minimo di 54 dBW). Hotbird è praticamente al limite e richiede almeno un puntamento perfetto, un LNB a basso rumore ed un cablaggio cortissimo (pochi metri). Per quanto riguarda invece Astra 19,2° Est, le probabilità di vedere stabilmente qualche canale sono molto basse.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php