Home TV Digitale terrestre Nuovo digitale terrestre: come risintonizzare TV e decoder per vedere Rai e...

Nuovo digitale terrestre: come risintonizzare TV e decoder per vedere Rai e Mediaset

Da oggi 20 ottobre, alcuni canali Rai e Mediaset passano all’MPEG-4 e sarà necessario non solo avere un televisore oppure un decoder almeno DVB-T MPEG-4 HD ma anche risintonizzarli per continuare a vedere i programmi del digitale terrestre. Ecco qualche consiglio utile e una guida pratica (anche video) adatta a tutti.

Mercoledì 20 ottobre è una data importante per i telespettatori italiani: Rai e Mediaset hanno iniziato a trasmettere solo in formato MPEG-4 quattordici canali tematici e generalisti, abbandonando per sempre il vecchio e ormai obsoleto standard MPEG-2.

Oltre al passaggio all’MPEG-4, alcuni canali hanno cambiato frequenza e non sono più visibili se non si procede ad una risintonizzazione del Tv e del decoder come spieghiamo più avanti.

Come abbiamo spiegato in questo articolo, Rai ha scelto di portare in MPEG-4 ben 8 canali tematici del digitale terrestre: Rai 4 (LCN 21), Rai 5 (23), Rai Movie (24), Rai Yoyo (43), Rai Storia (54), Rai Gulp (42), Rai Premium (25) e Rai Scuola (146). Rai Sport (58) è stato spento ma i suoi programmi continuano ad essere diffusi da Rai Sport+ in MPEG-4 HD sul canale 57.

Nuovo digitale terrestre

Sempre da mercoledì 20 ottobre, Mediaset ha convertito in MPEG-4 i canali Boing Plus (LCN 45), TGCom24 (51), Mediaset Italia 2 (66), Radio 105 (157), R101 TV (167) e Virgin Radio TV (257).

Per motivi organizzativi, in alcuni comuni italiani è in corso anche la conversione anticipata in HD dei canali “premium” di Mediaset, ovvero Rete 4 (LCN 4), Canale 5 (5) e Italia 1 (6).

L’elenco dei comuni interessati e le date del passaggio all’HD del digitale terrestre sono riportate in questa tabella.

Digitale terrestre: il mio Tv è MPEG-4 oppure MPEG-2?

Se il vostro televisore o decoder è già compatibile con i segnali del digitale terrestre MPEG-4 (SD o HD), significa che potete già vedere anche tutti i canali in alta definizione come Rai 1 HD (501), Canale 5 HD (5 o 505), La7 HD (507) e così via.

In tal caso, tutto ciò che dovete fare è risintonizzarli come spiegheremo tra poco perché il passaggio all’MPEG-4 di Rai e Mediaset e la conversione in HD di Rete 4, Canale 5 e Italia 1 comporteranno anche il rimescolamento dei canali nei mux terrestri (i contenitori dei canali digitali) sulle frequenze UHF a disposizione dei due broadcaster.

Se il vostro Tv o decoder non è compatibile MPEG-4, sintonizzando i canali 501, 505, 507 vi apparirà una schermata tipo “canali MPEG-4 non supportati” oppure “HD non supportato”.

Nuovo digitale terrestre

In questo caso dovete innanzitutto cambiare televisore o acquistare un nuovo decoder DVB-T2 HEVC (basta uno zapper), già pronto anche per lo switch-off del 2023.

Nuovo digitale terrestre

Per acquistare il nuovo Tv sono disponibili due diversi incentivi economici eventualmente cumulabili (Bonus Tv-decoder e Bonus Rottamazione Tv) mentre per i decoder c’è solo il Bonus Tv-decoder.

 

Solo cambiando il vecchio Tv o decoder potrete rivedere i programmi di Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Boing Plus, TGCom24, Mediaset Italia 2 e altri canali del digitale terrestre che sono passati all’MPEG-4, ma anche Rete 4, Canale 5 e Italia 1 nei comuni interessati alla conversione anticipata HD di Mediaset.

Per ulteriori dettagli e approfondimenti vi rimandiamo a questo articolo.

Perché è così importante risintonizzare i canali?

Risintonizzare il televisore oppure il decoder è un’operazione semplice e veloce che purtroppo non viene sempre spiegata in modo chiaro ed esauriente nel manuale d’istruzioni.

La scansione e la memorizzazione dei canali viene sempre eseguita automaticamente quando si installa l’apparecchio la prima volta.

In seguito, però, l’utente si dimentica di farla regolarmente nonostante sia fondamentale per mantenere la lista canali sempre aggiornata.

Se avete acquistato il nuovo televisore o decoder perché quello vecchio non era compatibile MPEG-4 e lo avete installato e configurato dopo il 20 ottobre, molto probabilmente è già pronto a ricevere i nuovi canali Rai-Mediaset in MPEG-4 sulle nuove frequenze.

In caso contrario, basta seguire passo dopo passo la procedura che vi indichiamo, riferita a un televisore e un decoder “generico” e non ad un modello e marchio specifico.

A partire dall’11 novembre, con lo spegnimento progressivo della banda UHF 700 MHz e il riposizionamento dei mux DTT su altre frequenze come stabilito dal calendario del nuovo refarming, sarà necessario risintonizzare Tv e decoder ancora più spesso per non perdere interi mux o singoli canali.

La guida passo-passo per risintonizzare i canali DTT

Per risintonizzare i canali del digitale terrestre in un televisore e in un decoder DTT bisogna innanzitutto premere il tasto MENU sul telecomando per far apparire sul display del televisore la schermata del menu di configurazione e di personalizzazione dell’apparecchio (OSD – On Screen Display).

Nuovo digitale terrestre

Sugli Smart Tv è necessario premere il tasto Home, cercare la sezione impostazioni (di solito un’icona a forma di ingranaggio) e poi confermare con il tasto OK.

Nuovo digitale terrestre

Una volta entrati nel menu OSD di configurazione bisogna premere i tasti freccia del telecomando fino a trovare un sottomenu chiamato “Antenna”, “Installazione”, “Impostazioni”, “Canali”, “Ricerca Canali” oppure “Modifica canali”.

Nuovo digitale terrestre

In questo sottomenu sono presenti diverse voci tra cui “Ricerca Automatica” (oppure “Scansione Automatica”, “Blind Scan”, ecc.) e “Ricerca manuale“ (“Scansione manuale”).

Nel nostro caso dobbiamo scegliere la ricerca automatica dei canali del digitale terrestre perché, a partire dal 20 ottobre e per buona parte del prossimo anno, i mux e i canali che cambieranno frequenza e posizione saranno numerosi. La ricerca manuale serve invece a trovare un solo mux o canale conoscendo la sua frequenza di trasmissione.

Altre voci come “Alimentazione antenna”, “Reset di fabbrica”, “Aggiornamento decoder” oppure “Informazioni” non vanno assolutamente toccate.

La voce “LCN” oppure “Ordinamento canali”, se presente, deve essere attiva (On, Sì, ordinamento automatico) per poter ordinare i canali secondo la numerazione italiana ufficiale (es.: 1-Rai 1, 5-Canale 5, 7-La7, 8-Tv8, ecc.).

Se è presente la voce “Aggiornamento canali” potrebbe significare che l’apparecchio può mantenere sempre aggiornata la lista canali senza dover ripetere ogni volta la ricerca automatica.

Questa funzione, ormai disponibile su quasi tutti i televisori in vendita da alcuni anni e su alcuni decoder, effettua un controllo automatico e “silenzioso” delle bande VHF e UHF, aggiungendo i nuovi canali trovati o modificando i parametri di quelli già esistenti. È possibile stabilire quando abilitare il controllo (notte, giorno, se l’apparecchio è acceso o in standby) oppure disabilitarlo.

Nuovo digitale terrestre

Dopo aver cliccato sulla voce della ricerca automatica, sullo schermo potrebbe apparire la richiesta di inserimento del codice PIN (4 numeri – es.: 0000, 1234, ecc.) e un messaggio che avvisa che tutti i canali memorizzati verranno cancellati. Questo significa che la nuova lista creata dalla ricerca automatica cancellerà quella precedente.

Se avete creato una o più liste preferite contenenti i canali del digitale terrestre divisi per gusti personali o genere (sport, bambini, notizie, ecc.), al termine della risintonizzazione andranno quasi sicuramente perdute e dovrete ricrearle da capo. A tal riguardo, vi consigliamo di prendere nota dei canali preferiti, magari fotografando la lista con lo smartphone, così da velocizzarne il ripristino.

Su alcuni apparecchi è possibile stabilire se la ricerca automatica deve memorizzare tutti i canali trovati oppure solo quelli in chiaro (gratuiti). Se non siete abbonati a Sky sul digitale terrestre potete impostare “solo in chiaro” (FTA, free-to-air, free only, ecc.) altrimenti dovete selezionare l’opzione “tutti” (all, FTA+pay, ecc.).

Dopo aver confermato l’avvio della ricerca automatica, sullo schermo scorreranno velocemente le frequenze esaminate (canali VHF e UHF – 05, 06, 08, 21, 40, ecc.) e, in alcuni casi, le finestre dei canali Tv e radio si riempiranno velocemente con i nomi delle emittenti trovate e memorizzate.

Nuovo digitale terrestre

Nuovo digitale terrestre

Al termine della scansione potrebbe apparire sullo schermo una finestra riepilogativa con il numero totale di canali Tv e radio memorizzati.

A questo punto potrebbero accadere diverse cose a seconda del modello di Tv e decoder posseduto.

In alcuni casi l’apparecchio rileva dei conflitti di numerazione LCN (due canali che reclamano la stessa posizione – es.: Boing e Boing provvisorio sul 40 oppure Canale 5 e Canale 5 HD sul 5) e propone di risolverli manualmente. In questo caso bisogna scegliere il canale desiderato e premere OK. A volte è presente anche l’opzione “risoluzione automatica” che sceglie automaticamente uno dei canali. In altri casi l’apparecchio decide da solo come risolvere questi conflitti senza mostrare alcun messaggio di avviso.

Terminata anche questa operazione, il Tv o il decoder si sintonizzano automaticamente sul primo canale della lista: la risintonizzazione automatica è terminata e potete godervi i nuovi canali Rai e Mediaset in MPEG-4.

Per rendere ancora più chiara la procedura di risintonizzazione con ricerca automatica, abbiamo creato i seguenti video che riguardano il decoder DTT zapper Telesystem Facile T2 HEVC e il televisore Samsung UE28F4000AW.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php