<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home TV Digitale terrestre Decoder tivùsat: Tivùbox HD Full oppure Classic + Fire TV Stick?

Decoder tivùsat: Tivùbox HD Full oppure Classic + Fire TV Stick?

Vorrei comprare un decoder tivùsat ma per il momento non sono interessato al 4K visto che il mio televisore è ancora Full HD. Voglio però vedere i servizi interattivi on demand e OTT come RaiPlay e Mediaset Play e vi chiedo un consiglio sull’acquisto. Secondo voi, è meglio prendere un tivùbox HD con tivùon!, che ha già tutto quello che mi serve, oppure due apparecchi distinti come un tivùbox della gamma Classic e una chiavetta HDMI come la Fire TV Stick di Amazon oppure un box Android TV?

Il dilemma è più che giustificato e probabilmente condiviso da altri utenti che, come lei, sono interessati anche ai servizi online di tivùsat e possiedono un vecchio Tv poco o per nulla “smart”.

Un decoder tivùsat HD con i servizi tivùon! è sicuramente la scelta ideale per chi si accontenta dei servizi VOD/OTT “base” come RaiPlay, Mediaset Play e Rivedi La7, senza aggiungere un terzo telecomando in salotto oppure un secondo nel caso in cui quello del decoder sia anche programmabile per il Tv. È quindi una soluzione pratica per chi non ha particolari esigenze ma è unicamente interessato a rivedere un film o una puntata di una serie Tv già andata in onda sui canali Rai, Mediaset e La7 oppure qualsiasi altro contenuto in archivio (film, serie Tv, cartoni, varietà, documentari, ecc.).

Purtroppo, però, tutti i decoder tivùsat HD supportano questi servizi sulla “vecchia” piattaforma MHP, ormai quasi soppiantata dall’HbbTV che troviamo sui tivùbox 4K e gli Smart TV. Entro pochi anni, i broadcaster cesseranno quindi di utilizzare l’MHP e a quel punto i tivùbox HD perderanno uno dei loro “plus” più importanti rispetto alla gamma Classic.

Alcuni modelli come il DiProgress DPS101TV, i Fuba ODE715/716, i TELE System TS9015/9016 e il Metronic Andromeda 3.1 HEVC sono anche aggiornati alle più recenti tecnologie come il dCSS e l’HEVC, così da potersi interfacciare agli impianti satellitari più moderni e ricevere anche i canali trasmessi in H.265.

Queste tecnologie sono presenti anche su tutti i tivùbox Classic poiché sono stati progettati e realizzati in tempi molto più recenti. Sono anche più compatti, facili da utilizzare (molti modelli hanno il telecomando 2 in1) e perfetti per chi vuole installarli su camper, caravan e barche grazie alla doppia alimentazione 12Vcc/220Vca. L’aggiunta di una chiavetta HDMI come la Fire TV Stick o di un box Android TV, meglio se certificati Google, Amazon e Netflix, estende l’accesso anche a quei servizi che i tivùbox HD non supportano. Ci riferiamo, ad esempio, a Amazon Prime Video, Netflix, DAZN, Discovery+, Chili, RakutenTV e YouTube, alle migliaia di applicazioni per la visione dei canali IPTV, la domotica, i social network e l’intrattenimento, agli assistenti vocali Alexa e Google.

In pratica si tratta di quei servizi che sono già disponibili (in tutto o in parte) sui moderni Smart TV 4K. Ritornando al suo dilemma, il punto della questione è capire se e quando avrà intenzione di cambiare il suo vecchio Tv Full HD. Se prevede di farlo entro 1-2 anni e non è interessato a Netflix, Prime Video e agli altri servizi VOD/IPTV, il tivùbox HD è probabilmente la soluzione più semplice e pratica. Diversamente le consigliamo un tivùbox Classic a cui abbinare un dispositivo separato per tutti gli altri servizi e contenuti (VOD, IPTV, canali DTT T2 HEVC, app, ecc.).

 

Smart Q&A

Hai un dubbio su una tecnologia smart, una domanda sul funzionamento di un prodotto o semplicemente bisogno di un consiglio? Scrivici e i nostri esperti vi risponderanno.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php