<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Normativa Bonus Tv 100 euro: tutte le cose da sapere

Bonus Tv 100 euro: tutte le cose da sapere

Per accelerare il rinnovamento del parco Tv italiano, il Governo ha studiato un nuovo incentivo chiamato “Bonus Tv 100 euro” riservato a chi acquista un nuovo televisore e rottama quello vecchio. Viene calcolato sul prezzo ivato (20% fino a un massimo di 100 euro), è disponibile per tutti gli abbonati al canone Rai senza limiti di reddito e si affianca al “vecchio” Bonus Tv che, però, dovrebbe scendere da 50 a 30 euro.

Tutte le informazioni che leggete in questa pagina, pubblicata il 7 luglio 2021, sono basate su fonti attendibili ma non ancora ufficiali. Non appena il decreto verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale (oggi il ministro Giorgetti lo ha firmato), provvederemo ad aggiornare l’articolo e le FAQ.

A meno di 2 mesi dalla prima scadenza del nuovo switch-off, il governo ha deciso di imprimere un’accelerazione alla vendita dei Tv di nuova generazione che permetteranno di continuare a guardare i canali del digitale terrestre anche dopo il passaggio all’MPEG-4 (dal 1° settembre) e al DVB-T2 HEVC (dal 1° luglio 2022).

È indubbio che l’attuale Bonus Tv da 50 euro, lanciato nel 2019, non abbia mai riscosso il successo sperato, come dimostrano i 145 milioni ancora a disposizione. Mentre si discute di un possibile rinvio del passaggio all’MPEG-4, si stanno studiando nuove soluzioni per spingere gli italiani a cambiare il vecchio televisore (e far girare l’economia) evitando di ricorrere al decoder DTT zapper esterno, quasi totalmente finanziabile con il Bonus TV da 50 euro.

La grande novità di questi giorni, inserita nel Decreto Sostegni appena licenziato dal Governo, è il “Bonus Tv 100 euro”, quasi totalmente riformulato rispetto a quello attuale non solo nell’importo ma anche nelle modalità di applicazione. Interessa unicamente i televisori (no decoder), prevede uno sconto del 20% del prezzo ivato fino ad un massimo di 100 euro (no sconto fisso), sparisce il limite ISEE dei 20 mila euro e vengono introdotti due nuovi vincoli.

Credit: Victória Kubiaki, Unsplash

I requisiti per il nuovo Bonus Tv

Per beneficiare del nuovo incentivo è necessario risiedere in Italia (come per il Bonus Tv da 50 euro), essere in regola con il pagamento del canone Rai (conteggiato nella bolletta dell’energia elettrica) e, soprattutto, rottamare un vecchio televisore acquistato prima del dicembre 2018 e quindi sicuramente incompatibile con gli standard di trasmissione DVB-T2 HEVC Main 10 in vigore da fine giugno 2022. Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo Bonus anche se decide di acquistare e rottamare due o più televisori.

Per rottamare il vecchio Tv si possono seguire due diverse strade. La prima consiste semplicemente nel riconsegnare il vecchio Tv al negoziante dove si acquista quello nuovo. In questo caso sarà il venditore ad accollarsi i costi di smaltimento e a riscattare il credito fiscale (ovvero lo sconto del 20% fino a 100 euro) mediante compensazione. La seconda procedura consiste nello smaltimento del vecchio Tv presso la piattaforma ecologica del proprio comune di residenza. L’addetto alla raccolta deve compilare un modulo che certifica che l’utente è in regola con il pagamento del canone Rai e ha consegnato un Tv incompatibile con gli standard T2 HEVC. Questo modulo viene poi consegnato al venditore del nuovo Tv insieme a un documento d’identità e al codice fiscale per ottenere il Bonus.

Per evitare abusi e permettere i necessari controlli (residenza e canone Rai), entrambe le procedure di rottamazione così come la richiesta del nuovo Bonus prevedono l’inserimento dei dati dell’acquirente sulla piattaforma telematica dell’Agenzia delle Entrate che verrà attivata a breve.

250 milioni a disposizione fino al 2022

Per questo nuovo Bonus Tv, anch’esso valido fino al 31 dicembre 2022, sono stati stanziati 250 milioni di euro, insufficienti per accontentare gli oltre 9 milioni di italiani che ancora possiedono un vecchio Tv. Considerando che molti di questi sceglieranno, anche per ragioni economiche, di aggiungere un decoder DTT esterno al vecchio Tv, è probabile che i fondi a disposizione non andranno esauriti rapidamente. Non è escluso, poi, che un eventuale successo dell’iniziativa possa portare ad un rifinanziamento del fondo nel corso del 2022.

In questi giorni, il Ministero dell’Economia e il MISE stanno predisponendo il decreto attuativo che disciplina le regole per l’erogazione del bonus. Per la versione definitiva occorrerà attendere la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e poi altri 15 giorni per l’entrata in vigore. Se tutto procederà come previsto, i primi Bonus potranno essere erogati già da metà/fine agosto. Per meglio comprendere il meccanismo di funzionamento e le modalità di erogazione di questo incentivo, abbiamo preparato una serie di domande e risposte che saranno rivedute, corrette e ampliate in tempo reale in caso di eventuali modifiche introdotte dal decreto in G.U. rispetto alle indiscrezioni trapelate finora. Per quanto riguarda invece il Bonus Tv da 50 euro e le altre conseguenze pratiche dello switch-off, vi rimandiamo a queste FAQ.

 

Tutto il Bonus Tv 100 euro in 50 FAQ

Cos’è il Bonus Tv da 100 euro?

È un incentivo che il Governo ha stanziato per tutte le famiglie italiane che devono sostituire il vecchio Tv incompatibile con gli standard DVB-T2 HEVC Main 10.

Lo sconto è sempre di 100 euro indipendentemente dal prezzo del nuovo Tv?

No. Lo sconto è del 20% sul prezzo ivato del Tv e fino a un massimo di 100 euro.

Lo sconto è valido per qualsiasi Tv?

No. Solo per i modelli con le caratteristiche tecniche indicate nel DM 18/10/2019 (DVB-T2 HEVC Main 10). L’elenco completo e aggiornato è visibile qui.

Da quando sarà disponibile?

Il decreto Bonus Tv 100 euro (rottamazione Tv) verrà pubblicato a giorni in Gazzetta Ufficiale ed entrerà ufficialmente in vigore dopo 15 giorni. Tenuto conto dei tempi tecnici necessari per la predisposizione della piattaforma online per la verifica dei requisiti (vedi prossime FAQ), è probabile che il Bonus sarà disponibile a partire da metà-fine agosto.

Fino a quando si potrà richiedere?

Fino al 31 dicembre 2022 oppure ad esaurimento dei fondi stanziati (250 milioni di euro).

C’è un limite di reddito per ottenere il Bonus?

No. Il limite del 20 mila euro di ISEE per nucleo familiare è valido solo per il Bonus Tv da 50-30 euro.

Il Bonus è disponibile per tutti e senza vincoli?

No. Oltre alla cittadinanza italiana, è necessario dimostrare di aver pagato il canone abbonamento Tv (nella bolletta elettrica) e rottamare il vecchio Tv acquistato prima del 22 dicembre 2018.

Perché è stata scelta la data del dicembre 2018?

L’obbligo di vendita dei Tv con DVB-T2 HEVC Main 10 è scattato dal 22 dicembre 2018. Da quel momento in poi, tutti i Tv in vendita erano già compatibili con i nuovi standard e quindi non è necessario sostituirli. Prima del 22 dicembre 2018, invece, si potevano acquistare televisori T2 HEVC “normali” e “Main 10”. Solo questi ultimi sono 100% compatibili con le future trasmissioni DTT mentre quelli “solo HEVC” (no Main 10) potrebbero risultare incompatibili con alcuni canali che verranno lanciati da giugno 2022 (es.: Rai 4K).

Cosa devo fare per ottenere il Bonus Tv da 100 euro?

Acquistare un nuovo televisore e riconsegnare quello vecchio allo stesso negoziante. In alternativa lo si potrà rottamare presso l’isola ecologica comunale oppure i centri di raccolta RAEE e ottenere un certificato che andrà consegnato al venditore del nuovo Tv per ottenere il Bonus.

Quali documenti servono per ottenere il Bonus?

Un qualsiasi documento di identità (Carta identità, CIE, passaporto, ecc.) e il codice fiscale dell’intestatario della bolletta elettrica (che include il canone Rai).

Sostituisce il vecchio Bonus TV da 50 euro?

No. Il precedente Bonus Tv rimane ancora valido ma l’importo fisso dovrebbe scendere da 50 a 30 euro.

Posso richiedere entrambi i Bonus Tv?

Sì. I due Bonus dovrebbero essere cumulabili.

Posso richiedere il nuovo Bonus Tv 100 euro se ho già utilizzato quello da 50 euro?

Teoricamente sì.

Il nuovo Bonus Tv è valido anche per i decoder DTT/SAT?

No, solo per i televisori.

Il nuovo Bonus Tv è valido anche per i videoproiettori?

No, solo per i televisori.

Per avere questo Bonus devo per forza rottamare il vecchio Tv?

Sì, è un requisito necessario. Con il “vecchio” Bonus Tv non è invece necessario rottamare il vecchio apparecchio (Tv o decoder) ma lo sconto fisso di 50 euro (che dovrebbe scendere a 30) è riservato alle famiglie con ISEE fino a 20 mila euro.

Posso rottamare anche un vecchio Tv a tubo catodico?

Sì, qualsiasi televisore acquistato prima del dicembre 2018.

Posso rottamare il mio Tv DVB-T HD anche se è già compatibile MPEG-4?

Sì.

Posso rottamare il mio Tv 4K?

Sì, purché acquistato prima del dicembre 2018.

Posso rottamare un Tv non più funzionante (es.: schermo rotto)?

Teoricamente sì purché acquistato prima del dicembre 2018.

Posso richiedere il Bonus Tv per un mio amico o parente che non ha i requisiti?

Il Bonus Tv è strettamente personale/familiare. Tuttavia è quasi impossibile che vengano fatti controlli successivi su chi utilizzerà il nuovo Tv acquistato con il Bonus Tv né sulla provenienza del vecchio Tv rottamato.

Il Bonus è valido anche per la rottamazione dei televisori portatili?

Teoricamente sì purché acquistati prima del dicembre 2018.

C’è un limite massimo di polliciaggio (es.: 65 o 70 pollici) per ottenere il Bonus Tv?

Teoricamente no. Il Bonus Tv si dovrebbe applicare a tutti i televisori indipendentemente dalle dimensioni dello schermo.

Il Bonus è valido anche per l’acquisto di un Tv usato?

Teoricamente no.

Il Bonus Tv è valido anche per acquistare i Laser Tv con proiettore a tiro corto?

Sì, ma solo se inclusi in questo elenco.

Devo mostrare lo scontrino o la fattura di acquisto del vecchio Tv per poterlo rottamare?

Teoricamente no. Il solo requisito dell’incompatibilità con le trasmissioni DVB-T2 HEVC Main 10 dovrebbe essere già sufficiente per consentirne la rottamazione.

Se acquisto un Tv da 200 euro ho diritto allo sconto di 100 euro?

No. Lo sconto sarà pari a 40 euro (20% di 200 euro).

Se il prezzo del nuovo Tv OLED è di 2000 euro, lo sconto massimo sarà comunque di 100 euro?

Sì.

Qual è il prezzo ottimale del Tv che permette di sfruttare al massimo lo sconto del Bonus Tv?

500 euro.

Posso utilizzare il Bonus Tv anche per eventuali accessori come cavi, supporti da parete, ecc.?

Probabilmente no. Lo sconto del 20% dovrebbe essere applicabile solo al Tv e non anche agli accessori aggiuntivi.

Se acquisto due nuove Tv e rottamo quelle vecchie, il Bonus TV raddoppia?

No.

Se ho un ISEE sotto i 20 mila euro, cumulo i due Bonus e compro un Tv da 150 euro, non pagherò nulla?

No. Otterrà uno sconto del 20% (Bonus Tv fino a 100 euro) e un ulteriore riduzione di 30 euro (se il Bonus Tv da 50 euro verrà rimodulato) oppure di 50 euro (importo vecchio Bonus Tv immutato). La spesa finale sarà quindi di 90 o 70 euro (150-30-30 oppure 150-30-50).

Se acquisto un Tv portatile da 90 euro ho diritto anche a un rimborso?

No. Lo sconto è sempre calcolato in percentuale sul prezzo di vendita del nuovo Tv (18 euro nel suo caso). È differente dal precedente Bonus Tv che può arrivare anche a coprire il costo totale del nuovo apparecchio.

Ogni famiglia può richiedere un solo Bonus?

Anche se, in teoria, il Bonus spetta a ogni codice fiscale, l’ulteriore requisito della titolarità del canone Rai limita in pratica il suo utilizzo al singolo nucleo familiare.

Posso richiedere più Bonus anche a distanza di tempo?

No

Anche i cittadini stranieri possono richiedere il Bonus Tv?

Sì, ma devono essere residenti in Italia.

Non pago il canone Rai: posso avere lo stesso il Bonus?

No. La titolarità dell’abbonamento Tv (canone Rai) è un requisito necessario per ottenere il Bonus.

Il venditore controllerà se l’acquirente ha i requisiti per il Bonus oppure basterà un’autocertificazione?

I venditori effettueranno un controllo in tempo reale sulla piattaforma online dell’Agenzia delle Entrate per verificare la sussistenza dei requisiti (titolarità canone Rai e cittadinanza italiana).

L’acquirente del nuovo Tv deve essere il titolare della bolletta elettrica (con canone Tv) o anche un suo familiare o amico?

È necessario esibire il codice fiscale e un documento d’identità del titolare del canone Tv. Se il titolare non può presentarsi di persona, potrebbe bastare una sua delega firmata e accompagnata da una copia dei documenti.

Mi conviene rottamare il vecchio Tv della cucina per ottenere solo 30 euro di sconto su quello nuovo?

Il nuovo Bonus Tv non è sempre conveniente. Nel suo caso, ad esempio, con soli 30 euro può acquistare un decoder DTT T2 HEVC Main 10 e riportare a nuova vita il Tv della cucina spendendo molto meno rispetto a un nuovo Tv.

Ho acquistato il Tv a gennaio 2019: posso rottamarlo e ottenere il Bonus TV?

No. L’incentivo è riservato ai Tv acquistati prima del dicembre 2018. Ad ogni modo, il suo Tv è quasi sicuramente compatibile con i nuovi standard T2 HEVC Main 10 e quindi non dovrebbe essere necessario sostituirlo o aggiungere un decoder DTT esterno. Per verificarlo basta sintonizzare già ora i canali test HEVC Main 10 nelle posizioni 100 e 200 della lista canali LCN.

Il Bonus TV è valido anche su Amazon, eBay, ecc.?

Sì. Anche i siti e-commerce possono aderire all’iniziativa se si registrano sulla piattaforma telematica dell’Agenzia delle Entrate e seguono le istruzioni riportate qui.

Il Bonus TV è disponibile in tutti i negozi fisici e online?

No. L’adesione dei rivenditori dovrebbe essere volontaria come già accaduto per il precedente Bonus Tv da 50 euro.

Esiste un elenco di negozi che accettano il Bonus TV?

Purtroppo no.

Ho acquistato il nuovo Tv pochi giorni prima che arrivasse il nuovo Bonus. Posso richiederlo in un secondo momento?

No. Lo sconto viene applicato solo nel momento in cui si acquista il prodotto. Si potrà però richiedere il Bonus TV per l’acquisto di un altro televisore.

Per ottenere il Bonus devo pagare in contanti, Bancomat, carta di credito, ecc.?

È ammesso qualsiasi metodo di pagamento accettato dal negoziante.

Il Bonus è compatibile con gli acquisti rateali?

Sì, se previsti dal punto vendita

Il Bonus è cumulabile con ulteriori sconti e promozioni del punto vendita?

Sì.

Il Bonus è valido anche per i Tv sottocosto?

Sì.

Posso sostituire il Tv appena acquistato con il Bonus senza perderlo?

Sì. Le norme sulla garanzia e il diritto alla sostituzione di un prodotto non sono condizionate dall’utilizzo dei Bonus TV.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php