<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Alexa In prova: Amazon Echo Show 10, l’evoluzione della specie

In prova: Amazon Echo Show 10, l’evoluzione della specie

Sono passati quasi 6 anni dal lancio del primo modello di Amazon Echo negli Stati Uniti, e meno di tre da quando, il 23 ottobre 2018, la voce di Amazon ha fatto il suo debutto in Italia attraverso gli smart speaker.

In questo pur breve lasso di tempo gli assistenti vocali hanno saputo ritagliarsi uno spazio crescente nelle nostre case e nelle nostre vite.

Amazon ha dato un fortissimo contributo all’affermazione di questa tecnologia, e la famiglia Echo si è allargata continuamente.

L’Echo Show 10 oggetto della nostra prova è infatti il modello di punta della gamma, composta dai numerosi altri device.

Possiamo dividere in due categorie gli Echo.
Della prima fanno parte gli altoparlanti intelligenti, di cui fanno parte (in ordine di costo e funzioni) Echo Dot, Echo ed Echo Studio.

Alla seconda categoria appartengono i display intelligenti: Echo Show 5, Echo Show 8 e il nuovo Echo Show 10.

La numerazione, lo ricordiamo, riguarda la dimensione dello schermo: come intuibile si tratta di modelli con diagonale crescente da 5, 8 ed infine 10 pollici.

Nei nostri sette giorni assieme all’Echo Show 10, abbiamo avuto modo di apprezzarne i molteplici pregi e pesarne i pochi limiti.

Si tratta di un eccellente “compagno” domestico, subito diventato oggetto di desiderio di tutti i membri della famiglia!

Audio e video attraverso Echo Show 10

Le qualità audio dell’altoparlante sono davvero notevoli, grazie al sistema 2.1: stereo, composto da 2 tweeter da 1” (25 mm) e un woofer da 3” (76 mm).
Ottima potenza e suoni corposi anche nelle tonalità basse, notoriamente non un punto di forza degli smart speaker.

Il display, che come già anticipato ha una diagonale di 10,1”, svolge bene il suo compito. Sicuramente il suo scopo non è passare le serate a fare binge watching di Serie TV su Amazon Prime, ma fornire adeguato supporto video alle più svariate esigenze. Non è un caso che sulla scatola sia raffigurata una persona intenta a cucinare mentre segue una il video di una ricetta sul display.

La novità: lo schermo robotizzato

La vera, grande novità rispetto ai fratelli piccoli è tuttavia il motore di rotazione dello schermo. Gazie al movimento e alla tecnologia di inquadratura automatica, Echo Show 10 mantiene sempre al centro dell’immagine l’utente.

Una tecnologia innovativa, per certi versi ha un feeling “fantascientifico” in casa. Passati i primi minuti di ambientamento, possiamo affermare che si tratta di una piacevole e utilissima aggiunta. Sia durante le videochiamate che nella visione di filmati è davvero comodo aver sempre davanti a sé il display, senza doverci muovere o spostare l’Echo Show 10. La telecamera ci seguirà secondo due modalità a scelta dell’utente: in modo continuo, oppure attivando il motore in risposta al classico comando vocale “Alexa”

Per quanto riguarda le chiamate, al momento le opzioni possibili sono due: usare l’app Alexa oppure Skype. La videochiamata è di livello più che ottimale, grazie sicuramente alla risoluzione di 12,3 Mpixel.
Inoltre l’Echo Show 10 provvede allo zoom automatico della persona inquadrata.

alexa

Alexa, l’assistente vocale e app di Amazon

Questo ci porta a parlare proprio di Alexa, che è sia il nome dell’assistente intelligente di Amazon che dell’app, disponibile sia su Android che iOS.

È con “Alexa” come comando vocale che l’Echo Show 10 si attiverà e risponderà ai nostri comandi (anche se è possibile scegliere altre parole chiave dalle opzioni, come ad esempio “Amazon” o Computer”).

Tramite l’app possiamo anche configurare nuovi dispositivi del nostro ecosistema Echo (che comprende anche un enorme gamma di prodotti compatibili con Alexa e prodotti da numerosissime società).

Possiamo anche riprodurre contenuti multimediali e farci perfino leggere libri dalla libreria Kindle. Fra i servizi collegabili, Apple Music, Tim Music e Spotify sono degni di nota; manca (e non poteva essere diversamente) il supporto ai servizi di Google: niente YouTube né YouTube Music al momento, se non passando attraverso la navigazione web del browser integrato nell’Echo Show 10.

Le altre funzionalità dell’Echo Show 10

La creazione di routine è davvero semplice e permette di automatizzare numerose attività come, ad esempio, lo spegnimento di tutte le luci di casa o di un singolo locale.

Merita una menzione sicuramente il sistema di Skill.
Le Skill sono le applicazioni vocali di Alexa, e permettono di attivare nuove funzionalità e contenuti che arricchiscono l’esperienza com i dispositivi Echo. Sono aggiungibili tramite app Alexa, o dalla pagina dedicata del sito Amazon.
A tutela della privacy compare a schermo un messaggio quando si attiva la funzione videocamera da remoto, ed esiste anche un otturatore fisico in grado di rassicurare anche i più sospettosi.

Echo Show 10, molte luci e poche ombre

Abbiamo apprezzato quasi tutto, del nostro device Amazon. L’audio è perfetto anche in ambienti tutt’altro che piccoli: potente e preciso. Lo schermo è nitido e visibile con un ampio angolo di visuale. La telecamera va anche oltre le aspettative; meglio di alcune soluzioni per ufficio. La comprensione della voce è ottima, e il sistema di skill in continua espansione, così come il numero di dispositivi compatibili. La rotazione robotizzata è fluida e silenziosissima.

Nel trovare difetti, il principale limite è l’assenza dei servizi made in Google o di Disney+. Chi si aspetta un tablet montato su uno smart speaker rimarrà deluso: Echo Studio 10 non ha questa vocazione , non è pensato per installare app nè per sostituirsi ad altri tablet. Questo non è un difetto, sia chiaro: è più un avvertimenti di cui i clienti potenziali devono tenere conto.

Abbiamo dovuto riflettere per trovare veri punti deboli; di fatto lo compreremmo senza alcuna esitazione. Il prezzo attuale, di 249 euro, ci sembra ben bilanciato e commisurato ad hardware e potenzalità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php