Home Guide Parabola in vacanza? Ecco come montarla e puntarla

Parabola in vacanza? Ecco come montarla e puntarla

Volete portare la parabola o l’antenna terrestre anche in vacanza ma non sapete come posizionarla? Avete acquistato un kit satellitare portatile e vi serve un aiuto per montarlo e puntarlo su Hotbird? Ecco la nostra guida passo-passo.

Se possedete un camper oppure un caravan, amate la vita da campeggio oppure avete affittato una casa al mare e non volete rinunciare ai canali satellitari e terrestri anche in vacanza, dovete assolutamente leggere questo articolo che abbiamo dedicato ai sistemi e ai componenti per la ricezione SAT/DTT su mezzi mobili oppure “temporanea”.

Canali satellitari e DTT anche in vacanza, guida all’uso

Se lo avete già letto ma non sapete come assemblare e puntare l’antenna parabolica o quella terrestre VHF/UHF sul vostro camper o caravan, nella piazzola del campeggio o sul balcone della casa vacanze, abbiamo preparato una guida con semplici istruzioni e consigli per un lavoro a regola d’arte.

La nostra guida non sostituisce il manuale d’uso dell’antenna satellitare o DTT portatile ma lo integra con tutta una serie di indicazioni e suggerimenti per ottimizzare la visione dei canali televisivi ed evitare i classici errori che si commettono quando si punta l’antenna parabolica o terrestre.

  1. Come assemblare la parabola

Assemblare i vari elementi della parabola è un’operazione semplice e veloce a patto di seguire scrupolosamente le istruzioni a corredo (se si tratta di un kit all-in-one come questo o questo) e i nostri consigli.

Procuratevi innanzitutto qualche attrezzo come una pinza, un paio di cacciaviti (taglio e croce), le chiavi esagonali (fisse o regolabile, a forchetta o tubo) compatibili con le misure dei bulloni.

Il corredo del bravo installatore di antenne comprende anche un rotolo di nastro isolante e le fascette di nylon per fissare il cavo coassiale, una forbice da elettricista e la bussola (o app su smartphone). Se preferite semplificarvi la vita e velocizzare le operazioni di puntamento vi consigliamo anche di acquistare un misuratore di campo economico (qui il nostro articolo di approfondimento con la guida all’acquisto).

Come prima operazione dovete fissare il disco parabolico al suo supporto (il blocco che andrà poi fissato al palo o alla staffa di sostegno) utilizzando i bulloni o le viti in dotazione. Questa operazione non è necessaria con le parabole preassemblate.

Fissaggio del supporto all’antenna parabolica
Fissaggio del supporto all’antenna parabolica

Ora applicate il braccio di sostegno dell’LNB (porta-feed) sul disco parabolico o sul supporto, fissando i bulloni o le viti a seconda della tipologia di montaggio.

Montaggio del braccio porta-feed sul disco parabolico
Montaggio del braccio porta-feed sul disco parabolico

Il braccio porta-feed delle parabole dei kit all-in-one e di quelle “pre-montate” è talvolta già assemblato e ripiegato: in questo caso basterà estrarlo dall’antenna e bloccarlo in posizione di lavoro.

A questo punto aprite il morsetto del porta-feed (2 viti da svitare), prendete il convertitore LNB, posizionatelo sul “collare” e richiudete il morsetto. Ricordatevi di orientare il tappo dell’LNB verso la parabola e di non stringere troppo il collare per poter regolare l’LNB nella successiva fase di puntamento.

 

Convertitore LNB e fissaggio su collare porta-feed
Convertitore LNB e fissaggio su collare porta-feed

  1. Dove posizionare la parabola

Tenuto conto che i satelliti geostazionari destinati ai telespettatori europei sono rivolti verso sud, prima di procedere con il fissaggio della parabola e il suo puntamento bisogna trovare un luogo adatto dove poter osservare il cielo in quella direzione, in un punto intermedio tra l’orizzonte e lo zenit.

Il satellite Hotbird, quello da cui trasmettono i canali Sky, Rai, Mediaset, Discovery e Cairo (tivùsat), si trova esattamente a 13° est rispetto al sud.

Posizione dei satelliti Hotbird lungo la Fascia di Clarke
Posizione dei satelliti Hotbird lungo la Fascia di Clarke

L’altezza del satellite nel cielo rispetto all’orizzonte varia in base alla località (40,5° nell’Isola d’Elba, 39,2° a Rimini, 41,8° a Ostia, 43,2° a Otranto, ecc.). Si calcola facilmente e in pochi secondi grazie ai siti web come questo o alle app per smartphone e tablet (vedi sotto) per poi essere riportato sulla scala graduata (elevazione – vedi sotto) ricavata sul blocco di supporto della parabola.

Se siete in campeggio, in una piazzola di sosta per camper o in una casa vacanze, dovete innanzitutto controllare se il cielo verso sud è sgombro da alberi, case o altri ostacoli.

Se la vista è “libera” potete procedere al posizionamento della parabola, in caso contrario dovete cambiare posizione.

Il posizionamento della parabola richiede uno o più accessori solitamente inclusi nei kit all-in-one (ventosa, staffa, ecc.) oppure da acquistare separatamente (es.: treppiede).

I supporti a ventosa sono adatti alle superfici lisce di camper e caravan: non richiedono attrezzi, non modificano la carrozzeria e sono facilmente removibili senza lasciare tracce. L’importante è pulire bene la superfice di contatto e poi testare la solidità dell’intero sistema di ricezione (parabola e braccio con LNB).

Base di appoggio-fissaggio a ventosa per mini-parabole
Base di appoggio-fissaggio a ventosa per mini-parabole

Le staffe vanno bene per fissare la parabola a alberi, ringhiere e pali (anche per il timone del caravan), utilizzando le fascette di nylon (quelle grandi e robuste) oppure staffe o cavi d’acciaio. Per non pregiudicare la successiva fase di puntamento (impostazione del grado di elevazione), è fondamentale che il supporto della parabola sia perfettamente perpendicolare al terreno.

Staffa per il fissaggio della parabola a pali, alberi o ringhiere
Staffa per il fissaggio della parabola a pali, alberi o ringhiere

Se volete evitare di fissare la parabola sul vostro camper/caravan o sulla ringhiera del terrazzo, dovete procurarvi un treppiede (tripode) come questo oppure questo da posizionare nella piazzola del campeggio o sul pavimento del balcone.

Treppiede per parabola satellitare (Credit: PremiumX)
Treppiede per parabola satellitare (Credit: PremiumX)

I treppiedi sono realizzati in acciaio o alluminio per utilizzi sporadici (low-cost) o intensivi (professionali), si montano e smontano facilmente (alcuni sono anche ripiegabili). Si possono acquistare online oppure dai rivenditori di materiali e soluzioni per il campeggio.

L’antenna andrà fissata sul tubo di testa del treppiede dopo averlo dispiegato e bloccato in posizione per evitare cadute e danneggiamenti al disco parabolico in caso di urto accidentale, vento, ecc.

Treppiede per parabola satellitare
Treppiede per parabola satellitare (Credit: Maxview)

  1. Come collegare la parabola al decoder/Tv

Per collegare l’antenna parabolica (più precisamente l’LNB) al Tv o decoder con sintonizzatore satellitare è necessario procurarsi una matassa di cavo coassiale della lunghezza necessaria già intestato con i connettori F.

Matassa di cavo coassiale per il collegamento della parabola al Tv/decoder
Matassa di cavo coassiale per il collegamento della parabola al Tv/decoder

Per ragioni di sicurezza, vi consigliamo un cavo da 6-7 mm di diametro, più robusto agli strappi e all’eventuale calpestio. Il cavo dovrà essere posizionato e fissato con cura, evitando le zone di transito così come finestre e portefinestre a meno di utilizzare le apposite prolunghe “piatte” come questa.

Prolunga coassiale piatta per porte, finestre, ecc.
Prolunga coassiale piatta per porte, finestre, ecc.

Se preferite una soluzione più discreta e professionale, potete installare (o far installare) una prolunga coassiale “fissa” tra il Tv/decoder e il vano di aerazione del vostro camper/caravan, liberamente accessibile dall’esterno senza bisogno di forare le pareti del mezzo o di utilizzare gli adattatori appena visti.

Presa F (DTT/SAT) nel vano di aerazione frigo su camper/caravan
Presa F (DTT/SAT) nel vano di aerazione frigo su camper/caravan

  1. Come puntare la parabola

Completate le fasi di assemblaggio, posizionamento, fissaggio e collegamento della parabola, procedete con l’ultimo step: il puntamento.

Innanzitutto impostate l’elevazione della parabola sul valore di riferimento del vostro luogo (vedi punto 2), poi ruotate il blocco supporto-parabola (o l’eventuale treppiede) verso il satellite desiderato.

Regolazione dell’elevazione della parabola
Regolazione dell’elevazione della parabola

Se si tratta di Hotbird 13° Est (Rai, Mediaset, Sky, ecc.), basta puntare il braccio porta-feed verso sud e, guardandolo di fronte, spostarlo a destra (cioè verso est) di 13 gradi.

Orientamento parabola in direzione sud e spostamento verso Hotbird
Orientamento parabola in direzione sud e spostamento verso Hotbird

Per questa operazione potete usare una bussola (analogica o digitale) oppure una delle tante app dedicate all’installazione dell’antenna parabolica come DishPointer (Android/iOS), Satellite Pointer (Android), Cercatore Satellitare (iOS), Eutelsat Satellite Finder (Android/iOS) e SatFinder (Android).

Schermate app Eutelsat Satellite Finder
Schermate app Eutelsat Satellite Finder

Le mini parabole dei kit all-in-one sono dotate di un sistema di regolazione dell’azimut e dell’elevazione tramite snodo a sfera con fermo a vite, meno preciso e più “ballerino” rispetto alla doppia staffa con scala graduata di elevazione presente nelle parabole tradizionali. In questo caso l’elevazione e l’azimut vanno regolati “ad occhio” mentre si verifica la ricezione del segnale (vedi qui sotto).

Snodo di orientamento presente sulle mini-parabole da campeggio
Snodo di orientamento presente sulle mini-parabole da campeggio

Accendete il Tv, il decoder o il misuratore di campo e sintonizzate un canale che trasmette dal satellite Hotbird come Rai 1 (MPEG-2 SD).

Se il televisore o il decoder con sintonizzatore DVB-S/S2 non hanno memorizzato alcun canale, satellite o transponder, dovete procedere con l’installazione iniziale selezionando, se presenti, i seguenti parametri e senza proseguire con la ricerca dei canali:

  • Tipo impianto: singolo – 1 satellite
  • Tipo LNB: universale, SCR o dCSS (dipende dal tipo di LNB installato)
  • Frequenza O.L. LNB universale: 9,75 / 10,6 GHz
  • User Band (solo SCR): 1 – 1210 MHz
  • DiSEqC 1.0/1.1: NO (spento)
  • Motore: NO (spento)
  • Satellite: quello desiderato (es.: Hotbird)
  • Transponder: uno a scelta (per Hotbird selezionare 10,992 GHz, polarità V – SR 27500 – FEC 2/3 – canali Rai 1-2-3 e altri)
  • Potenza LNB: SI (acceso)

Schermata OSD Tv/decoder per la configurazione della parabola
Schermata OSD Tv/decoder per la configurazione della parabola

Nella schermata di installazione/configurazione o analisi segnale (misuratore di campo) fate attenzione alle barre colorate che si “riempiono” indicano il livello e la qualità del segnale ricevuto. Se il televisore è lontano o non visibile dal punto in cui avete posizionato la parabola dovete farvi aiutare da un familiare, un amico o vicino di casa/campeggio.

Spostate leggermente la parabola a destra/sinistra e in alto/basso fino ad ottenere il massimo livello e la migliore qualità possibili. Se le due barre non si riempiono insieme, date sempre la priorità alla barra della qualità. Poi ruotate l’LNB sul suo collare (regolazione Skew) fino ad ottenere il miglior segnale possibile.

Barre di livello e qualità del segnale satellitare ricevuto da Tv/decoder
Barre di livello e qualità del segnale satellitare ricevuto da Tv/decoder

Trovata la posizione ottimale della parabola, dovete stringere le viti e i bulloni dei meccanismi di rotazione/elevazione della parabola e del collare dell’LNB. Se state usando un treppiede, vi consigliamo di segnare alcuni riferimenti sul terreno o il pavimento così da facilitare il ripristino della corretta posizione in caso di spostamento accidentale o volontario.

A questo punto sintonizzate tutti i canali del satellite utilizzando la ricerca automatica o, se possibile, quella “alla cieca” (Blind Scan) che rileva da sola i parametri di trasmissione e sintonizza tutti i canali attivi in quel momento.

Ricerca Blind Scan
Ricerca Blind Scan

Se i canali sintonizzati trasmettono effettivamente dal satellite puntato e la ricezione è soddisfacente, l’operazione di puntamento è conclusa e potete finalmente godervi i canali satellitari preferiti.

Se, invece, i canali appartengono ad un satellite vicino (es.: Astra 19,2° Est o Eutelsat 16° Est), vi basterà spostare la parabola leggermente a destra o sinistra, cancellare i vecchi canali e ripetere la ricerca automatica.

  1. Dove orientare l’antenna terrestre

Se il vostro camper o caravan è già dotato di palo telescopico con l’antenna terrestre montata (a disco omnidirezionale, direttiva, Yagi, ecc.) dovete semplicemente togliere il blocco di sicurezza del morsetto dall’interno del mezzo e sollevare il palo fino al punto massimo ammesso.

L’antenna a disco omnidirezionale non richiede un puntamento preciso perché è stata progettata per ricevere i segnali terrestri da qualsiasi direzione. Basta tenerla il più lontano possibile dal terreno e verificare la ricezione utilizzando le barre di livello e qualità del segnale di Tv o decoder.

Antenna omnidirezionale per DTT (Credit: Unispectra)
Antenna omnidirezionale per DTT (Credit: Unispectra)

Con le antenne direttive bisogna invece ruotare il palo per puntare l’antenna verso il ripetitore che serve la vostra zona con i mux DTT in banda VHF e/o UHF, utilizzando sempre come riferimento le barre di livello/qualità del segnale. Per conoscere la posizione dei ripetitori vicini a voi basta consultare questo sito.

Lista mux, frequenze e ripetitori dtt sul portale internet OTGTV
Lista mux, frequenze e ripetitori dtt sul portale internet OTGTV

Se sul vostro mezzo manca l’antenna e non volete installarla, potete acquistare un’antenna DTT da tetto attiva come questa da fissare su un albero oppure un’antenna piatta da esterno e interno da posizionare vicino alle finestre.

Antenna Metronic 415981 da esterno per balcone, campeggio, ecc.
Antenna Metronic 415981 da esterno per balcone, campeggio, ecc.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php