<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Smartlife Bolletta più leggera con switch e prese smart che misurano i consumi

Bolletta più leggera con switch e prese smart che misurano i consumi

Gli interruttori e le prese smart Wi-Fi non servono solo ad accendere luci e elettrodomestici tramite voce e app ma possono anche misurare i consumi energetici per aiutarci ad utilizzarli con parsimonia risparmiando decine di euro in bolletta.

Negli ultimi mesi i costi della bolletta dell’energia elettrica sono più che raddoppiati, il costo di un chilowattora (kWh) è schizzato alle stelle e sempre più persone si stanno chiedendo come consumare meno elettricità senza stravolgere le proprie abitudini quotidiane.

A tal riguardo esistono varie soluzioni, come ad esempio rottamare i vecchi elettrodomestici in classe B, C, D, E, F, G passando a quelli di nuova generazione in classe A (vedi nuova etichetta energetica nella guida pratica Enea), accendere le luci e i dispositivi elettrici solo quando servono, spegnere gli apparecchi in standby (Tv, decoder, console, caricabatterie, ecc.), limitare l’utilizzo di apparecchi dotati di resistenza elettrica (forni, stufette, ecc.) e alzare la temperatura del condizionatore.

Nuova etichetta energetica (2021-2022) differenziata per tipologie di apparecchi (frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, climatizzatori, lampadine, ecc.)
Nuova etichetta energetica (2021-2022) differenziata per tipologie di apparecchi (frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, climatizzatori, lampadine, ecc.)

In ogni caso risulta difficile quantificare i kWh consumati perché i dati riportati nelle etichette energetiche sono frutto di test (seppur più sofisticati rispetto al passato) e non basati su esperienze reali, quotidiane e personalizzate.

Esiste però una soluzione semplice ed economica che ci permette di vedere quanto consumano veramente una lampada, un elettrodomestico o un qualsiasi altro apparecchio elettrico, con l’ulteriore vantaggio di poterlo accendere e spegnere, sia manualmente che automaticamente, grazie alle app, ai comandi vocali e alle routine.

Negli scorsi mesi abbiamo pubblicato diversi articoli dedicati agli smart switch Wi-Fi “DIY” (Fai-da-te – Sonoff e Shelly) ma anche alle prese “intelligenti” plug& play, spiegandovi a cosa servono, quali funzioni offrono e come si installano.

Smart switch Wi-Fi, domotica fai-da-te a basso costo

Prese elettriche Wi-Fi Smart: come sceglierle, quali comprare

In questo articolo faremo una breve ripassata soffermandoci in particolare sulla funzione “Power Metering” che permette di visualizzare i consumi dell’apparecchio collegato e imparare ad utilizzarlo con parsimonia e intelligenza per ridurre (anche di parecchio) i costi in bolletta.

Cosa sono e come funzionano gli interruttori e le prese “smart” Wi-Fi

Tra le tante soluzioni per domotizzare un appartamento trasformando i vecchi interruttori e prese in dispositivi intelligenti da comandare con lo smartphone e la voce ne esistono due, entrambe a basso costo e compatibili con il fai-da-te.

La prima soluzione si basa sui cosiddetti smart switch, ovvero interruttori intelligenti che si collegano alla rete Wi-Fi di casa e sostituiscono oppure affiancano i classici interruttori e deviatori meccanici per accendere luci, controllare prese e tanto altro.

Smart switch Shelly 1PM installato dietro a una presa di corrente
Smart switch Shelly 1PM installato dietro a una presa di corrente

Gli smart switch Wi-Fi sono concepiti per essere installati direttamente nel quadro elettrico oppure nelle scatole di derivazione a muro. Sono infatti dotati di morsetti a vite (oppure a leva), occupano pochissimo spazio e sono disponibili in tante versioni con uscita ad alta tensione (220Vca, la stessa utilizzata per alimentarli), bassa tensione (12/24Vcc) o contatto pulito (normalmente aperto o chiuso).

Smart switch Wi-Fi Sonoff con morsetto
Smart switch Wi-Fi Sonoff con morsetto

La seconda soluzione è rappresentata dalle prese Wi-Fi Smart che assomigliano alle vecchie prese timer ma che permettono di automatizzare in modo molto più pratico e intelligente qualsiasi apparecchiatura elettrica funzionante a 220 volt, dalla lampada a piantana del salotto alla abat jour da comodino, dal ventilatore agli elettrodomestici della cucina.

Smart plug Wi-Fi Meross con funzione Power Metering
Smart plug Wi-Fi Meross con funzione Power Metering

Per il loro costo abbordabile (si parte da meno di 10 euro) e la facilità di installazione, gli smart switch “da installazione” e le prese Wi-Fi Smart rappresentano la soluzione perfetta per domotizzare qualsiasi apparecchio elettrico vecchio e nuovo sprovvisto di “funzioni smart” e comandi di accensione e spegnimento temporizzati.

Funzioni tipiche di una smart plug Wi-Fi
Funzioni tipiche di una smart plug Wi-Fi (Credit: Teckinhome)

Comandi e controlli via app e voce

Gli smart switch e le prese Wi-Fi utilizzano una semplice app per smartphone e tablet, compatibile Android e iOS, per accendere e spegnere l’apparecchio manualmente oppure automaticamente agli orari desiderati (timer) e farlo funzionare per un determinato lasso di tempo (conto alla rovescia – es.: 60 minuti per un ventilatore a piantana).

App Ewelink (Sonoff) con funzioni base ed avanzate

Il comando via app non è limitato al perimetro domestico ma si estende ovunque grazie ai servizi cloud che rendono possibile il controllo da remoto, via Wi-Fi o rete mobile 2G/3G/4G/5G, in qualsiasi parte del pianeta dove sia disponibile una connessione internet.

Controllo da remoto dei dispositivi Meross
Controllo da remoto dei dispositivi Meross

Quasi tutte le app offrono funzioni aggiuntive come l’accensione e lo spegnimento sincronizzati con gli orari di alba e tramonto della propria città (ad esempio per le luci esterne di casa), eventualmente regolabili per adattarsi a qualsiasi necessità, le routine e gli scenari per accendere e spegnere simultaneamente più apparecchi con un solo tocco dello schermo.

La app può comandare più prese Wi-Fi Smart ed altri dispositivi domotici (luci, interruttori, misuratori, ecc.) tra quelli supportati dello stesso marchio o di brand differenti, tramite i pulsanti virtuali sul touchscreen o con la voce se compatibile con gli assistenti vocali Google, Alexa e Siri.

App Tapo per il controllo dei dispositivi TP-Link
App Tapo per il controllo dei dispositivi TP-Link

Controllo di smart switch e prese Wi-Fi tramite assistenti vocali
Controllo di smart switch e prese Wi-Fi tramite assistenti vocali

Rilevazione e calcolo dei consumi energetici

Alcuni switch e prese Wi-Fi Smart sono dotate di un circuito elettronico capace anche di misurare la potenza prelevata sull’uscita a 220Vac (morsetto o presa schuko/europea) dall’apparecchio collegato.

Smart switch Sonoff POW-R2 con rilevazione dei consumi energetici
Smart switch Sonoff POW-R2 con rilevazione dei consumi energetici

La misurazione è istantanea e permette di visualizzare sulla app la quantità di watt o chilowatt consumati in quel determinato momento da una lampada, un ventilatore o condizionatore portatile, il frigorifero oppure il forno microonde.

Presa smart Perenio con misurazione dei consumi energetici
Presa smart Perenio con misurazione dei consumi energetici

Utilizzando questo dato e moltiplicandolo per i minuti e le ore di accensione dell’apparecchio, la app calcola i consumi reali dell’apparecchio nell’arco di una giornata, una settimana oppure un mese, permettendovi di conoscere il suo consumo effettivo e l’impatto sulla bolletta.

Se la app permette anche di inserire il costo di ogni chilowattora, vi basterà consultare le ultime 3-4 bollette, dividere l’importo totale per il numero di kWh consumati così da ottenere il costo effettivo per kWh (non solo spesa energia, trasporto e oneri di sistema anche accise e iva, escludendo però l’eventuale canone Tv) così da scoprire non solo quanto consuma l’apparecchio ma anche quanto vi costa utilizzarlo.

Calcolo dei costi settimanali/mensili dei singoli apparecchi elettrici (Credit: Eve)
Calcolo dei costi settimanali/mensili dei singoli apparecchi elettrici (Credit: Eve)

In base alle vostre esigenze, disponibilità economiche e alla sensibilità nei confronti del pianeta, potrete quindi decidere se rinunciare a qualche grado di riscaldamento o raffreddamento (per le stufette elettriche o i condizionatori), sostituire il vecchio frigorifero con uno di nuova generazione in classe A, sostituire le lampadine alogene con quelle a led (anche WRGB – bianche e colorate – come queste), automatizzare le luci del vialetto o del cortile così da accenderle solo se necessario in base agli orari di alba/tramonto o in presenza di persone (con sensori PIR a infrarossi).

L’analisi statistica e i grafici presenti nella app vi permettono anche di confrontare i consumi precedenti con quelli attuali, verificare se e quanto il nuovo elettrodomestico vi ha fatto risparmiare, giudicare i vostri progressi in termini di efficienza economica ed ecologica.

Statistiche di consumo energetico via app (Credit: Aqara)
Statistiche di consumo energetico via app (Credit: Aqara)

Energy Dashboard, il pannello di controllo energetico di Alexa

Qualche mese fa, Amazon ha lanciato negli Stati Uniti una nuova funzione di monitoraggio degli apparecchi elettrici collegati all’assistente vocale Alexa.

Si chiama Energy Dashboard e nei prossimi mesi dovrebbe arrivare anche in Europa per controllare i dispositivi collegati (smart switch, prese Wi-Fi, lampadine smart, ecc.) e stimare la quantità di energia consumata tramite un pannello di controllo ricco di informazioni e facile da consultare.

Energy Dashboard di Alexa
Energy Dashboard di Alexa

A differenza delle singole app, quella di Alexa misura il consumo complessivo di tutti i dispositivi connessi, anche in modalità grafica (istogrammi) per evidenziare le differenze su scala oraria, giornaliera e mensile, i valori di picco e medi, l’aumento o la riduzione percentuale rispetto ad un periodo di riferimento (es.: settimana o mese precedente).

Consumi energetici complessivi dei dispositivi smart connessi con la app Alexa
Consumi energetici complessivi dei dispositivi smart connessi con la app Alexa

Oltre al consumo in chilowattora, la Energy Dashboard riporta i tempi di accensione dei dispositivi appartenenti ad una categoria specifica (es.: luci), utili per studiare eventuali correttivi come le attivazioni automatizzate al posto di quelle manuali grazie anche ai consigli di Alexa (es.: suggested routine).

Tempi di accensione delle luci smart connesse alla app Alexa
Tempi di accensione delle luci smart connesse alla app Alexa

Energy Dashboard si può interfacciare con “Hunches”, altra funzione per ora disponibile solo negli USA che vi avverte se avete dimenticato accesi luci, Tv o altri apparecchi elettrici incrociando i dati dei dispositivi smart con le vostre routine e abitudini.

Il risultato è un “pannello di controllo intelligente” che vi aiuta a gestire i vostri dispositivi elettrici in maniera efficiente, eliminando inutili sprechi e abbassando i costi delle bollette senza rinunciare alle vostre comodità.

Smart switch e prese Wi-Fi con Power Metering: quali scegliere?

Per aiutarvi a scegliere lo smart switch o la presa Wi-Fi con funzione di misurazione dei consumi energetici più adatta alle vostre esigenze abbiamo analizzato decine di modelli scegliendone sei con prezzi a partire da meno di 15 euro.

Per quanto riguarda gli smart switch, vi ricordiamo che l’installazione deve soddisfare i requisiti di sicurezza e le normative tecniche di settore, evitando di modificare pesantemente l’impianto elettrico (che dovrà poi essere nuovamente certificato da un professionista) e studiando soluzioni ad-hoc che consentano un eventuale ripristino dello stato originario dell’impianto in tempi rapidi e a zero rischi.

Leggi tutti i nostri articoli sugli Smart Switch Wi-Fi

Leggi tutti i nostri articoli sulle prese Smart Wi-Fi

Meross MSS310

  • Prezzo indicativo: 14,99 euro
  • Tipo spina: Schuko
  • Potenza massima supportata: 16A (3680 watt)
  • Controlli vocali: Alexa e Google
  • Funzioni extra: Misurazione consumi, compatibile SmartThings
  • Dimensioni: 67x67x67 mm

Presa smart con ingresso e uscita Schuko, tasto on/off e spia di stato integrati. Si comanda dalla app Meross con varie funzioni (timer, countdown, scenari, ecc.) e si interfaccia alle piattaforme Google, Alexa e SmartThings per la creazione di routine anche complesse attivabili con comandi vocali.

È presente anche la funzione di misurazione dei consumi energetici (istantanei e storico). Il manuale d’uso è scaricabile qui.

TP-Link Tapo P110

  • Prezzo indicativo: 14,99 euro
  • Tipo spina: Schuko
  • Potenza massima supportata: 16A (3680 watt)
  • Controlli vocali: Alexa e Google
  • Funzioni extra: Monitoraggio consumi, modalità Assenza, compatibile WPA3
  • Dimensioni: 51x72x40 mm

La presa smart P110 di Tapo, marchio “domotico” di TP-Link, trasforma qualsiasi apparecchio elettrico in un dispositivo smart, controllabile dalla app Tapo in locale (anche senza internet) e da remoto (2G/3G/4G/5G/Wi-Fi), con la voce (Alexa e Google) e in automatico con timer e scenari.

Supporta l’analisi in tempo reale dei consumi elettrici (anche storico giornaliero, settimanale, annuale, ecc.) e mette a disposizione la modalità Assenza che simula la presenza di persone in casa tramite l’accensione e lo spegnimento casuale di luci, Tv, radio e altri elettrodomestici. È compatibile con la cifratura Wi-Fi WPA3. Il manuale d’uso si trova qui.

Beghelli Smart Schuko

  • Prezzo indicativo: 18,80 euro
  • Tipo spina: Schuko
  • Potenza massima supportata: 16A (3680 watt)
  • Controlli vocali: Alexa e Google
  • Funzioni extra: Misurazione consumi
  • Dimensioni: 52x52x86 mm

Presa smart Schuko di dimensioni compatte, controllabile da app Dome-E con comandi manuali (tasto touchscreen), timer o eventi in abbinamento ad altri prodotti Beghelli della gamma Dom-E.

È dotata di protezione da sovraccarichi, pulsante on/off e led di stato. Può misurare i consumi istantanei dell’apparecchio collegato e visualizzare lo storico.

Sonoff Dual R3

  • Prezzo indicativo: 25,99 euro
  • Numero uscite: 2
  • Tipo di uscite: 220Vac – 10 ampere/2200 watt max (1 uscita), 15A/3500W complessivi con 2 uscite
  • Wi-Fi: 5 (802.11 b/g/n – 2,4 GHz)
  • Funzioni principali: interruttore/pulsante doppio e indipendente via app e voce (Alexa/Google/Siri), uscita per interruttori/deviatori/invertitori meccanici, funzioni interblocco e movimento parziale (motori tapparelle/tende), Power Meter, timer, countdown, notifica push, log eventi, controllo via LAN, condivisione con altri utenti, supporto SmartThings, protezione da sovraccarichi
  • Dimensioni: 54x49x24 mm

Il Sonoff Dual R3 è la versione ultracompatta del modello Dual R2 per l’installazione nelle scatole da incasso o esterne. I morsetti aggiuntivi S1 e S2 permettono il controllo delle apparecchiature collegate (es.: luci) tramite interruttori, pulsanti, deviatori e invertitori meccanici preesistenti.

Oltre a poter gestire motori per tende e tapparelle ne consente l’apertura e la chiusura parziali (10%, 20%, 50%, ecc.).

In più troviamo la funzione Power Metering per il rilevamento istantaneo e storico della tensione e dei consumi (assorbimento A/W, voltaggio, potenza reattiva e apparente, ecc.) con carico attivo o inattivo, la protezione dai sovraccarichi e le certificazioni TUV, CE e FCC. Per tutti gli approfondimenti tecnici e lo schema dei collegamenti vi rimandiamo alla scheda tecnica, al manuale d’uso multilingue (anche italiano) e alla guida rapida.

Shelly 1PM

  • Prezzo indicativo: 13,62 euro
  • Numero uscite: 1
  • Alimentazione: 220Vac oppure 24-60Vcc
  • Tipo di uscite: stessa tensione di entrata (max 16A)
  • Wi-Fi: 5 (802.11 b/g/n – 2,4 GHz)
  • Funzioni principali: interruttore/pulsante via app e voce (Alexa/Google), controllo e gestione consumi elettrici, timer, countdown, controllo via Wi-Fi Direct, LAN o cloud, scenari, condivisione con altri utenti, morsetto per collegamento interruttore esterno
  • Dimensioni: 41x36x17 mm

Shelly 1PM è uno smart switch Wi-Fi progettato per l’automazione di luci/prese con la funzione aggiuntiva di misurazione e analisi dei consumi energetici.

Può essere collegato dietro alla presa 220Vac destinata ad alimentare forni, lavatrici e lavastoviglie, inserito nella ciabatta dove si collega la stufetta elettrica oppure il climatizzatore portatile. L’unico vincolo è che l’apparecchio abbia un assorbimento non superiore a 3500 watt.

Può essere alimentato anche in corrente continua (24-60Vcc) ed ha le stesse dimensioni degli altri smart switch relays Shelly (solo 41x36x17 mm) per facilitare l’incasso nelle scatole murate tipo 503 o equivalenti.

Shelly 2.5

  • Prezzo indicativo: 21,01 euro
  • Numero uscite: 2
  • Alimentazione: 220Vac oppure 24-60Vcc
  • Tipo di uscite: stessa tensione di entrata (max 10A per canale)
  • Wi-Fi: 5 (802.11 b/g/n – 2,4 GHz)
  • Funzioni principali: interruttore/pulsante doppio e indipendente via app e voce (Alexa/Google), controllo tapparelle elettriche con discesa/salita totale e parziale (Roller Shutter), misuratore di potenza, timer, countdown, controllo via Wi-Fi Direct, LAN o cloud, scenari, condivisione con altri utenti, morsetti per collegamenti interruttori/deviatori esterni
  • Dimensioni: 39x36x17 mm

Shelly 2.5 può comandare due uscite in modo indipendente generando la stessa tensione con la quale viene alimentato (no contatto pulito).

Ogni singola uscita è abbinata ad un misuratore di potenza, per conoscere i consumi energetici in tempo reale (con cronologia), e può essere monitorata passo-passo grazie alla funzione Roller Shutter che controlla i motori delle tapparelle elettriche non solo in apertura o chiusura totale ma anche parziale.

Il doppio contatto SW1-SW2 permette di interfacciare lo switch a pulsanti, interruttori, deviatori e invertitori esterni per il controllo di luci e prese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php