Home Smartlife Spioncini porta digitali: come sceglierli, quali comprare

Spioncini porta digitali: come sceglierli, quali comprare

Gli spioncini digitali si installano facilmente al posto di quelli ottici per rendere più confortevole e sicura la visione di tutto ciò che accade dietro la porta. Si parte dai modelli “base” per arrivare a quelli “smart” con campanello integrato, citofono, videoregistrazione e controllo da smartphone. Scopriamo come sono fatti, quali sono le funzioni e le dotazioni più importanti, come si installano e quali sono i modelli consigliati dai nostri esperti.

La quasi totalità delle porte d’ingresso, blindate oppure no, è dotata di uno spioncino ottico (chiamato anche “occhiolino”) che serve a vedere chi ha bussato alla porta o suonato al campanello, con una visuale molto ampia grazie alla lente grandangolare (detta anche “fish-eye”).

Per alcune persone, come ad esempio i bambini e gli anziani, non è sempre facile e comodo raggiungere la porta d’ingresso in tempi brevi, appoggiare l’occhio allo spioncino e vedere chi si trova dietro la porta, soprattutto al buio.

Anche chi indossa gli occhiali oppure le lenti a contatto non si trova a proprio agio con gli spioncini ottici e, aprendo la porta senza sincerarsi dell’identità del visitatore, potrebbe mettere a rischio la propria sicurezza.

Fortunatamente la tecnologia ci viene in soccorso anche per questa esigenza, molto più “sentita” di quello che potete immaginare, soprattutto per chi vive in condominio oppure in abitazioni isolate senza impianto di videosorveglianza.

Da alcuni anni sono in vendita i cosiddetti “spioncini digitali” che, al posto della lente ottica, utilizzano una micro-telecamera con lente grandangolare collegata ad un display LCD di piccole dimensioni.

Spioncino digitale Tangxi
Spioncino digitale Tangxi (Credit: Amazon)

Gli spioncini digitali si installano al posto di quelli ottici senza bisogno di modificare la porta, anche se blindata, a patto di rispettare le stesse misure (profondità e diametro – vedi sotto).

Non richiedono cablaggi dedicati perché si alimentano con batterie usa e getta oppure ricaricabili (anche tramite USB), sono facili da configurare ed offrono una visione molto più comoda, sicura e di qualità di ciò che succede dietro la porta, soprattutto per gli anziani con la vista debole, i bambini che non arrivano allo spioncino per la loro bassa statura e per tutte le altre persone con problemi di vista e/o di mobilità.

Micro-telecamera: risoluzione e angolo di visione

La micro-telecamera dello spioncino digitale è l’elemento “chiave” del sistema: dalle sue caratteristiche e specifiche tecniche dipende quasi interamente la qualità delle immagini riprese, non solo durante le ore diurne ma soprattutto in quelle notturne.

Telecamera esterna dello spioncino digitale Demeras (Credit: Amazon)

Gli spioncini digitali più economici utilizzano telecamere di bassa qualità, dotate di sensori a bassa definizione (es.: 640×480 pixel) che permettono di identificare un volto familiare ma non quello di uno sconosciuto, il suo abbigliamento o alcuni segni particolari. La definizione è infatti troppo limitata per catturare gli stessi dettagli di un spioncino ottico e, di conseguenza, la sua utilità è limitata.

I modelli di fascia media, invece, impiegano sensori ad alta definizione (es.: 1280×720 pixel) che permettono di catturare molti più dettagli ed offrono una qualità di visione molto più simile a quella di uno spioncino ottico ma con la comodità di poter vedere le riprese su un display LCD (anche sullo smartphone come vedremo tra poco) e a distanza di qualche metro.

I modelli “top” adottano invece sensori Full HD (1920×1080 pixel) che assicurano la migliore qualità video possibile ma solo a patto che il display collegato (vedi sotto) abbia una risoluzione simile o, almeno, HD (720p).

Le telecamere degli spioncini digitali sono dotate di un obiettivo con lente grandangolare che assicura una visione ampia anche su distanze molto ridotte, cioè quando il volto del visitatore si trova a pochi centimetri dall’obiettivo.

La lente grandangolare applicata alla telecamera dello spioncino digitale amplia la visione anche in spazi ristretti (Credit: YALE)

L’angolo di visione è molto importante e varia da modello a modello: al crescere di questo angolo, l’inquadratura si fa più ampia per comprendere molti più elementi (muri, portaombrelli, porte vicine, ecc.) ma la geometria delle immagini risulterà sempre più “distorta” (effetto “fish-eye” – occhio di pesce).

Se il vostro pianerottolo è poco spazioso e avete bisogno di monitorare porte o accessi vicini come una porta d’ingresso secondaria, vi consigliamo di scegliere uno spioncino digitale con una lente grandangolare da almeno 120° mentre in tutti gli altri casi possono bastare 100°-110°.

Illuminatore led o infrarossi per la visione notturna

Come già visto nelle telecamere da esterno, interno e nei videocitofoni digitali fai-da-te, per effettuare le riprese al buio è necessario che lo spioncino digitale sia dotato di un sistema di illuminazione a luce bianca (uno o più led bianchi) o infrarossa (uno o più led IR).

Spioncino digitale Tosuny con illuminatore IR

Entrambi i sistemi producono ottimi risultati su distanze fino a 2-3 metri ma gli IR sono decisamente più efficaci e “discreti” perché quasi invisibili all’occhio umano.

Di norma l’illuminatore si attiva solo manualmente quando si “accende” il display interno e non in base alla luce ambientale come accade con le telecamere esterne/interne. Il motivo è molto semplice: l’illuminatore consuma parecchia energia e, se dovesse rimanere attivo per tutta la notte, farebbe scaricare velocemente le batterie dello spioncino digitale.

Display interno: dimensioni e risoluzione

La qualità totalità degli spioncini digitali comprende anche un piccolo monitor con display LCD da fissare sul lato interno della porta, in corrispondenza del buco che precedentemente ospitava lo spioncino ottico.

Monitor spioncino digitale YALE
Monitor LCD di uno spioncino digitale YALE

Gli spioncini digitali più economici sono dotati di display LCD da 2-3 pollici in formato 4:3 e risoluzione SD (es.: 640×480 pixel). Come già spiegato sopra, le immagini in questo formato non contengono tutti i dettagli delle riprese ma solo alcuni. I display sotto i 3 pollici (mezzo pollice in meno di quelli dei vecchi iPhone 4/4S tanto per capirci) sono inoltre troppo piccoli per guardare a distanza le riprese della micro-telecamera esterna, ad esempio dal divano del salotto.

Se avete bisogno di vedere chi sta dietro alla porta senza dovervi avvicinare troppo e preferite una visione più dettagliata e panoramica vi consigliamo di scegliere uno spioncino digitale con display HD 16:9 da almeno 4 pollici, ovvero simile a quello di un videocitofono.

Monitor LCD da 4,2” ad alta definizione per una visione più grande e dettagliata

Cos’è e come funziona uno spioncino “smart”

Negli anni più recenti, anche gli spioncini digitali si sono fatti sempre più “intelligenti” per svolgere ulteriori compiti ed integrarsi nell’ecosistema domotico.

Alcuni modelli si possono interfacciare con lo smartphone grazie ad app dedicate o “multi-device” (es.: EZVIZ, Tuya Smart, ecc.) per vedere chi sta bussando alla porta anche se ci troviamo in camera da letto, in cucina oppure fuori casa (ad esempio al lavoro, a scuola, in vacanza, ecc.), attivare lo spioncino digitale in qualsiasi momento, catturare singole immagini o brevi video e salvarli nello smartphone.

Spioncino digitale smart multifunzione EZVIZ
Spioncino digitale smart multifunzione EZVIZ

Alcune app permettono anche di registrare foto e video sul cloud (quasi sempre a pagamento) così da poterli vedere anche lontano da casa. Inoltre consentono di condividere alcune funzioni come ad esempio la visione live/foto/video con gli altri membri della famiglia che possiedono uno smartphone.

Per i soli modelli dotati di sensore di movimento (PIR) sono disponibili ulteriori funzionalità come la registrazione automatica di foto/video su cloud o scheda Micro-SD e l’invio di notifiche allo smartphone quando qualcuno si avvicina alla porta di casa.

Funzione di rilevamento dei movimenti integrata negli spioncini digitali smart (Credit: EZVIZ)

Quasi tutte le app che controllano non solo gli spioncini “smart” ma anche videocitofoni, telecamere esterne e interne supportano gli assistenti vocali Google e/o Alexa per varie funzioni tra cui la visione delle riprese anche sugli smart display (es.: Echo Show) con un semplice comando vocale (es.: “Alexa, mostrami le immagini dello spioncino”).

Se avete già un sistema di videosorveglianza con telecamere IP da interno e/o da esterno potete usare la stessa app (se compatibile) per lo spioncino digitale così rendere più semplice ed efficace il controllo della casa.

Gli spioncini smart che si interfacciano al cloud e agli smartphone richiedono obbligatoriamente una connessione Wi-Fi stabile e possibilmente veloce (soprattutto per lo streaming video in remoto) in banda 2,4 GHz.

Pulsante campanello e conversazione bidirezionale

Gli spioncini “smart” più evoluti (e costosi) includono diverse funzionalità utili e interessanti ereditate dai campanelli wireless che vi abbiamo illustrato in questo articolo.

Pulsante campanello su spioncino digitale Topvico

Alcuni modelli includono un pulsante di chiamata che può affiancare o sostituire quello già presente in condomini e villette per avvisarvi della presenza di un ospite alla porta tramite un cicalino integrato nel monitor LCD o con la suoneria dello smartphone, sia che siate in casa oppure al lavoro o in vacanza. Questo pulsante permette anche di svolgere altre operazioni come la registrazione automatica di foto e/o video (es.: 15 secondi) sul cloud oppure sulla scheda Micro-SD inserita nel monitor LCD, la visualizzazione e l’invio delle notifiche di chiamata sul display del monitor e allo smartphone.

Altra funzione utile è la conversazione bidirezionale (parla & ascolta) disponibile su quei modelli dotati di microfono e altoparlante integrati nel modulo esterno che ospita la telecamera. Ciò permette di ascoltare la persona che si trova fuori dalla porta (oppure i rumori ambientali) e rispondergli attraverso il monitor LCD interno (dotato anch’esso di microfono e altoparlante) oppure con il vostro smartphone se preferite stare comodi sul divano o non siete in casa.

Funzione “parla & ascolta” (citofono) su spioncino digitale smart EZVIZ

Gli spioncini digitali “smart” con tutte queste funzioni sono fortemente raccomandati nelle situazioni più a rischio (es.: condomini con inquilini problematici), nelle seconde case spesso disabitate e in presenza di anziani perché rendono più sicura la casa e i suoi abitanti consentendo il pieno controllo di tutto quello che succede anche da remoto.

Come si installa uno spioncino digitale

L’installazione di uno spioncino digitale al posto di quello ottico è un’operazione semplice, veloce e alla portata di tutti.

Componenti dello spioncino digitale prsTECH DoorCAM DC1

Prima di scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze (normale o smart, basico o multi-funzione, ecc.) è necessario smontare lo spioncino ottico (basta svitarlo in senso antiorario) e misurare sia il diametro del foro (es.: 12, 16, 20 o 25 mm) sia la sua profondità, cioè lo spessore della porta (es.: 35, 70, 110, 130 mm). Queste misurazioni vi permetteranno di capire quali spioncini digitali sono compatibili con la vostra porta e quali no.

Dopo aver acquistato lo spioncino digitale e aperto la confezione, dove inserire le batterie nell’unità interna con display LCD (es.: 4 AAA) oppure ricaricare il pacco in dotazione tramite la porta Micro-USB o USB-C.

Seguendo attentamente le indicazioni riportate nel libretto d’istruzioni, smontate il vecchio spioncino ottico, inserite quello nuovo digitale dall’esterno della porta, fissatelo e collegatelo al monitor interno. Di norma l’unità esterna va avvitata nel buco oppure fissata con una vite al pannello porta mentre l’unità interna è dotata di un supporto da avvitare sulla porta in corrispondenza del buco del vecchio spioncino. Il collegamento tra le due unità avviene con un cavetto inserito nel foro passante della porta.

Schema di montaggio dello spioncino digitale prsTECH DoorCAM DC1

Terminato il montaggio ed effettuato il collegamento, dovete solo accendere il monitor interno con l’apposito pulsante e controllare le riprese della telecamera esterna. Per ulteriori funzionalità come la registrazione foto/video, la connettività Wi-Fi per i modelli “smart” e il controllo da smartphone dovete semplicemente inserire una scheda Micro-SD come indicato nel manuale d’uso, selezionare una rete Wi-Fi a 2,4 GHz digitando la password, navigare nel menu di configurazione del display interno, scaricare e installare la app compatibile con il vostro spioncino “smart”.

Spioncino digitale e privacy: cosa dice il Garante

L’installazione dello spioncino digitale non richiede alcuna approvazione da parte dell’assemblea condominiale né dei vicini di casa che abitano sullo stesso piano.

Se la funzione svolta è la stessa dello spioncino ottico non c’è alcun rischio di ledere la privacy degli altri abitanti del palazzo. Se, pero, lo spioncino digitale permette anche il controllo da remoto e la registrazione di foto e video, il Garante della Privacy impone al condomino di riprendere solo gli spazi antistanti alla sua abitazione evitando di inquadrare in modo dettagliato le porte d’ingresso dei vicini e i loro volti.

Quale spioncino digitale acquistare?

Su Amazon, eBay, nei siti e nei negozi di elettronica e fai-da-te si possono trovare decine e decine di spioncini digitali con dotazioni, caratteristiche e prezzi differenti.

Per aiutarvi a scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze abbiamo analizzato decine di prodotti e selezionato cinque modelli a partire da soli 43 euro.

Per rendere la vostra casa ancora più sicura mentre siete in vacanza, vi suggeriamo di leggere i nostri articoli sulle telecamere IP esterne e interne così da realizzare un impianto di videosorveglianza fai-da-te spendendo poche decine o centinaia di euro.

Telecamere IP da esterno: impariamo a conoscerle e a sceglierle

Telecamere IP da interno: cosa sapere prima dell’acquisto

 

YUNIR S6GBEUF84X

  • Prezzo indicativo: 42,99 euro
  • Telecamera: SD 0,3MP
  • Obiettivo: grandangolare 110°
  • Illuminatore: no
  • Display LCD interno: 4,3” SD
  • App: No
  • Alimentazione: batteria ricaricabile da 1800 mAh
  • Spessore porta: 35-110 mm
  • Diametro foro porta: 15-25 mm
  • Extra: memoria immagini con cancellazione automatica

Spioncino digitale economico ma funzionale e facile da installare su qualsiasi porta d’ingresso (blindata e non) con spessore compreso tra 35 e 110 mm (foro 15-25 mm).

La telecamera esterna da 0,3 megapixel genera immagini SD, luminose e ben contrastate con un angolo di visione di 110°. Manca l’illuminatore IR per le riprese notturne.

Il monitor interno da ben 4,3 pollici assicura un’eccellente visibilità di tutto ciò che accade fuori dalla porta e si attiva premendo un solo pulsante. La memoria interna consente di salvare automaticamente le immagini delle riprese, cancellando quelle più vecchie per far posto a quelle più recenti. Si alimenta con una batteria ricaricabile via Micro-USB.

YALE Standard Digital Door Viewer 500

  • Prezzo indicativo: 59,90 euro
  • Telecamera: SD 0,3MP
  • Obiettivo: grandangolare 105°
  • Illuminatore: no
  • Display LCD interno: 3,2” SD
  • App: No
  • Alimentazione: 2x mini-stilo (AAA)
  • Spessore porta: 38-110 mm
  • Diametro foro porta: 14 mm
  • Extra: disponibile in 4 colori (argento, ottone, bianco e nero)

Lo spioncino digitale YALE Standard 500 è una delle soluzioni più semplici ed economiche per rimpiazzare il vecchio spioncino ottico.

La qualità delle immagini rasenta la sufficienza per via della telecamera esterna da 3 megapixel (640×480 pixel), tra l’altro sprovvista di illuminatore IR, e del display interno da 3,2”.

Si installa in pochi minuti senza alcuna modifica alla porta (diametro foro 14 mm, spessore 38-110 mm), non richiede alcuna configurazione, si alimenta con 2 normali batterie mini-stilo e si attiva premendo un pulsante sul monitor.

La gamma di spioncini digitali YALE comprende diversi altri modelli (Auto Imaging, Memory+, ecc.) con funzioni extra come il campanello integrato, il salvataggio delle immagini su Micro-SD, la cattura di foto e video, il sensore di movimento e la visione notturna IR.

KIMHOST Digital Door Viewer

  • Prezzo indicativo: 109,90 euro
  • Telecamera: Full HD 1080p
  • Obiettivo: grandangolare 120°
  • Illuminatore: IR fino a 1-2 metri
  • Display LCD interno: 4,3”
  • App: Sì, Tuya
  • Alimentazione: batteria ricaricabile da 5000 mAh
  • Spessore porta: 35-130 mm
  • Diametro foro porta: 15-60 mm
  • Extra: PIR con rilevazione del movimento, pulsante campanello, comunicazione bidirezionale con cancellazione del rumore, registrazione e notifiche su display interno (Micro-SD – 32GB inclusa), cloud e smartphone, Wi-Fi 2,4 GHz

Lo spioncino digitale “smartKIMHOST assicura riprese di ottima qualità grazie alla telecamera esterna Full HD con illuminatore IR e tante funzionalità utili e interessanti.

Non si tratta infatti di un “normale” spioncino digitale ma di un sistema completo di sicurezza, comunicazione e sorveglianza, facile da installare anche dai meno esperti.

Tra le funzioni extra più interessanti segnaliamo il pulsante campanello, il rilevamento automatico del movimento (PIR) con notifiche istantanee e registrazione automatica su scheda Micro-SD (32GB inclusa nella confezione), il citofono con cancellazione del rumore.

Lo spioncino si controlla dalla app Tuya Smart (gratuita) con possibilità di registrazione manuale (10, 20 o 30 secondi di video), riproduzione delle registrazioni e condivisione. Si alimenta con una batteria Li-Ion da 5000 mAh ricaricabile via Micro-USB (30 giorni di autonomia).

JEATONE Digital Door Viewer

  • Prezzo indicativo: 112,99 euro
  • Telecamera: HD 720p
  • Obiettivo: grandangolare 166°
  • Illuminatore: IR fino a 3 metri
  • Display LCD interno: 4,3” HD
  • App: Sì, Tuya
  • Alimentazione: batteria ricaricabile da 5000 mAh
  • Spessore porta: 35-130 mm
  • Diametro foro porta: 15-60 mm
  • Extra: PIR con rilevazione del movimento (4 livelli), pulsante campanello, comunicazione bidirezionale con cancellazione del rumore, registrazione e notifiche su display interno (Micro-SD), cloud e smartphone, Wi-Fi 2,4 GHz, visione simultanea da app (4 utenti max)

Il Digital Door Viewer di Jeatone permette di trasformare il vecchio spioncino ottico in un sistema di videosorveglianza pratico e funzionale, con l’aggiunta del pulsante campanello e del citofono bidirezionale.

Il modulo esterno circolare (diametro 60 mm) in lega di alluminio ospita la telecamera HD 720p che genera immagini chiare e dettagliate anche al buio grazie all’illuminatore IR con portata massima di 3 metri, il sensore di movimento PIR con sensibilità regolabile su 4 livelli (per registrazioni automatiche, notifiche, ecc.), il pulsante di chiamata, il microfono e l’altoparlante per il citofono (con cancellazione del rumore).

l monitor interno include un display HD da ben 4,3 pollici, lo slot Micro-SD per la registrazione di foto e video (in automatico o manuale via app Tuya) e la batteria ricaricabile via Micro-USB da 5000 mAh (30 giorni di autonomia con 3-5 accensioni quotidiane).

Da segnalare anche l’archiviazione di foto e video su cloud e smartphone, l’ottica ultra-grandangolare (166°) e le notifiche in tempo reale sullo smartphone quando si preme il pulsante del campanello.

EZVIZ DP2C

  • Prezzo indicativo: 144,50 euro
  • Telecamera: Full HD 1080p
  • Obiettivo: grandangolare 155°
  • Illuminatore: IR fino a 5 metri
  • Display LCD interno: 4,3” HD
  • App: Sì (EZVIZ)
  • Alimentazione: batteria ricaricabile da 4600 mAh
  • Spessore porta: 35-105 mm
  • Diametro foro porta: n.c.
  • Extra: PIR con rilevazione del movimento fino a 7 metri (regolabile), pulsante campanello, comunicazione bidirezionale, registrazione e notifiche su display interno (Micro-SD), cloud e smartphone, Wi-Fi 2,4 GHz, compatibile Alexa e Google Assistant, codec H.265, modalità privacy

EZVIZ D2PC è uno degli spioncini digitali più completi, evoluti e performanti attualmente disponibili sul mercato. La telecamera esterna Full HD 1080p cattura immagini in alta definizione con il massimo livello di dettaglio, sia di giorno che di notte grazie all’illuminatore IR integrato con portata fino a 5 metri.

Il display interno misura ben 4,3 pollici e supporta perfettamente le immagini FHD della telecamera esterna grazie al pannello LCD ad alta definizione e luminosità.

Le dotazioni extra come il rilevamento del movimento (PIR), il pulsante con campanello e il sistema di comunicazione bidirezionale (parla-ascolta) rendono il D2PC un vero spioncino “smart Wi-Fi”, controllabile anche da smartphone (Android/iOS) e con diverse funzionalità interessanti come la registrazione di foto e video (archiviati su Micro-SD o cloud EZVIZ e accessibili da app), le notifiche istantanee e il supporto degli assistenti vocali Google e Alexa.

La batteria integrata da 4600 mAh si ricarica dalla porta Micro-USB del monitor ed assicura un’autonomia fino a 3 mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php