<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home YouTube annuncia il parental control per adolescenti

YouTube annuncia il parental control per adolescenti

YouTube ha annunciato  che presto introdurrà una nuova funzione di parental control progettata per adolescenti e preadolescenti.
Una fascia d’età finora non oggetto di specifiche regole, ma che è sia troppo grande per fruire di YouTube Kids, che troppo giovane per esplorare liberamente il “mondo” YouTube.

La società afferma che si sta preparando a lanciare un beta test di nuove funzionalità che darà ai genitori la possibilità di concedere ai bambini un accesso più limitato a YouTube tramite un account Google “supervisionato”. Questa configurazione limiterà ciò che gli adolescenti possono guardare sulla piattaforma, nonché ciò che possono fare, ad esempio creare video o lasciare commenti.

Molti genitori potrebbero aver già configurato un Account Google supervisionato per i loro figli tramite l’ app di controllo genitori Family Link di Google.
Questa app consente ai genitori di limitare l’accesso a una gamma di prodotti e servizi, controllare il tempo di visualizzazione, filtrare i siti Web e altro ancora.

In caso contrario, i genitori possono dedicare alcuni minuti alla creazione dell’account supervisionato del minore, quando sono pronti per iniziare a testare le nuove funzionalità.

Le nuove funzionalità consentiranno ai genitori di scegliere tra tre diversi livelli di accesso a YouTube per i loro giovani o adolescenti. Inizialmente, YouTube testerà le funzionalità con i genitori con bambini di età inferiore al consenso per i servizi online, prima di espandersi ai gruppi più maturi.

youtube

YouTube afferma che utilizzerà una combinazione di input dell’utente, apprendimento automatico e revisione umana per stabilire quali video sono inclusi in ciascuna delle tre diverse impostazioni di contenuto.

Ovviamente, proprio come YouTube Kids, ciò significa che questo non sarà un sistema perfetto: è un uno strumento tecnologico automatizzato in cui gli utenti dovranno comunque contrassegnare i video che sono stati filtrati in modo improprio. In altre parole, i genitori potrebbero (e dovrebbero) continuare a monitorare l’utilizzo di YouTube da parte dei propri figli, anche se il supporto della società renderà loro meno complesso questo compito.

L’accesso supervisionato a YouTube comporta anche altre restrizioni, afferma la società.
I genitori saranno in grado di gestire la cronologia e le ricerche del minore attraverso le  dell’account dell’adolescente. Inoltre, alcune funzionalità della piattaforma verranno disabilitate, a seconda del livello di accesso di cui dispone il bambino.

Ad esempio, YouTube disabiliterà gli acquisti in-app, la creazione di video e le funzionalità di commento al momento del lancio. L’azienda afferma che, nel tempo, vuole lavorare con i genitori per aggiungere alcune di queste funzionalità attraverso una sorta di approccio controllato dai genitori.

Un altro aspetto fondamentale è che gli annunci personalizzati non verranno pubblicati nelle esperienze supervisionate. Inoltre, tutti gli annunci saranno contestuali, come lo sono su YouTube Kids, e  dovranno rispettare policy molto stringenti e coerenti con il programma di controllo del minore su YouTube.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php