<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Test In prova: ciabatta smart Wi-Fi Meross MSS425FHK

In prova: ciabatta smart Wi-Fi Meross MSS425FHK

La ciabatta multipresa Meross MSS425FHK alimenta e controlla in modo indipendente con smartphone, Alexa, Google Assistant e Apple HomeKit fino a 5 dispositivi elettrici ed elettronici grazie alle 4 prese Schuko e alle 4 porte USB. Scopriamo come è fatta, come funziona e come configurarla per dommatizzare qualsiasi apparecchio spendendo meno di 50 euro.

Le prese Wi-Fi Smart, singole o multiple, sono un elemento chiave della domotica fai-da-te. Costano poco più di una presa timer o di una ciabatta multipresa ma svolgono molte più funzioni.

Infatti sono in grado di automatizzare qualsiasi apparecchiatura elettrica ed elettronica, dalla lampada a piantana del salotto alla abat jour da comodino, dal ventilatore agli elettrodomestici della cucina, dalla Smart TV alla console videogiochi.

Presa smart Wi-Fi Meross MSS310 con app di controllo

Sono compatte, si installano in pochi minuti con lo smartphone e la app dedicata (iOS e Android) e permettono di dommatizzare qualsiasi apparecchio elettrico vecchio e nuovo senza “funzioni smart” e comandi di accensione e spegnimento temporizzati, interfacciandolo agli altri dispositivi domotici come termostati, tapparelle elettriche, luci, ecc.

Dopo avervi spiegato in questo articolo cosa sono, come funzionano e come si configurano gli “smart plug”, è arrivato il momento di toccare con mano uno dei tanti modelli Meross che abbiamo selezionato per il nostro test.

Si tratta della ciabatta multipresa Meross MSS425FHK: costa meno di 50 euro e serve a domotizzare fino a 5 dispositivi elettrici ed elettronici in modo autonomo grazie alle 4 prese Schuko e alle 4 USB-A controllate da sei smart switch Wi-Fi integrati e completamente indipendenti.

Materiali di qualità e costruzione impeccabile

La ciabatta Smart Meross MSS425FHK è lunga 33,4 cm, larga 6,4 cm e alta 4 cm, praticamente le stesse misure di una ciabatta tradizionale da 6-8 prese.

Il guscio plastico di colore bianco ha una doppia finitura (lucida ai bordi e opaca sul lato prese) ed è realizzato con materiali di alta qualità che trasmettono una sensazione di solidità e resistenza a urti e cadute.

Sul lato inferiore troviamo sei gommini antiscivolo per impedire il movimento della ciabatta su mobili e ripiani così come 4 fori con asola per il fissaggio sul mobile Tv o a muro.

Quattro prese Schuko, quattro USB-A e sei smart switch Wi-Fi

Sul lato superiore sono invece posizionate le quattro prese Schuko (tipo F) da 16A compatibili con sia con le spine Schuko bipolari di tipo S30 e S31 (con massa a lamelle laterali) sia con le spine italiane S10 da 10 ampere (a due poli, senza massa centrale) ma non con le spine S11 a tre poli (massa centrale).

In pratica potete collegare alla ciabatta qualsiasi apparecchio con spina Schuko (es.: termoventilatore, lampada a piantana, alimentatore notebook, ecc.) o italiana bipolare (Tv, decoder, Hi-Fi, ventilatore, ecc.) ma anche gli adattatori di rete che servono ad alimentare o ricaricare le batterie degli apparecchi elettronici (es.: adattatore USB per smartphone, tablet, cuffie e speaker wireless, trasformatore per luci led, ecc.).

Ogni singola presa Schuko/S10 può supportare un carico massimo di 10A (pari a 2300 watt) per un totale di 16A (3680 watt) con tutte e quattro le prese utilizzate simultaneamente.

Potete collegare un termoventilatore da 2000 watt alla prima presa Schuko, un tostapane da 1000 watt alla seconda e due alimentatori da poche decine di watt sulla terza e quarta presa oppure tutti i vostri apparecchi audio/video (Tv, sistema Home Theater, decoder, console videogiochi, ecc.) e gestirli separatamente o simultaneamente grazie ai cinque smart switch Wi-Fi integrati.

Non potete invece collegare il fornetto, il tostapane e la macchina del caffè se il loro consumo massimo complessivo supera i 3680 watt.

Oltre alle quattro prese Schuko/S10 troviamo anche quattro porte USB-A che erogano una corrente massima di 2,4A sulla singola presa oppure 4A complessivi su tutte le prese (es.: 1A per ogni USB se le usate tutte contemporaneamente, 1,3A o 2A se ne usate tre o due).

Anche queste porte (tutte insieme) si possono attivare e disattivare da app e comandi vocali per gestire manualmente o automaticamente (con routine e scenari – vedi sotto) l’alimentazione e la ricarica di smartphone, tablet, Powerbank, smart watch, torce elettriche e tanti altri dispositivi compatibili.

Pulsante “generale”, spie led e interruttore di sicurezza

Oltre alle prese Schuko e USB, sul lato superiore sono ospitati il pulsante di alimentazione generale e programmazione (con led di stato) e cinque spie led di cui 4 per ogni Schuko e 1 per tutte le porte USB.

I led svolgono due diverse funzioni: si illuminano di verde quando l’intera ciabatta, la singola presa oppure tutte le porte USB sono attive e lampeggiano durante la procedura di programmazione.

Sul lato di uscita del cavo di alimentazione troviamo anche il pulsante di sicurezza che interrompe l’energia elettrica alla ciabatta in caso di sovraccarico.

Pulsante di ripristino in caso di sovraccarico

Collegamento e installazione app Meross

La ciabatta Meross MSS425F è dotata di un cavo elettrico molto robusto per supportare senza problemi i 3680 watt di potenza massima prelevabile dalle 4 Schuko senza il rischio di surriscaldamento o incendio.

Il cavo è lungo 180 cm e termina con una spina Schuko C16 angolare (90°) per ridurre gli ingombri e facilitare il posizionamento del cavo quando la ciabatta è collegata ad una presa a muro o, se necessario, ad una seconda ciabatta multipresa “non smart”.

Prima di utilizzare la ciabatta è necessario scaricare e installare su smartphone e/o tablet la app Meross (Android/iOS) e creare un account personale. Se possedete già altri dispositivi smart Meross, potete saltare questi passaggi e procedere direttamente con l’accoppiamento della ciabatta.

Download della app Meross da App Store (iOS) e creazione account

Configurazione semplice e rapida

Configurare la ciabatta smart Meross MSS425FHK è un’operazione veloce e alla portata di tutti. Basta trovarsi vicino a una rete Wi-Fi in banda 2,4 GHz (no 5 GHz), collegare la ciabatta ad una presa di corrente, assicurarsi che il led del tasto Power lampeggi e lo smartphone sia connesso a una rete Wi-Fi da 2,4 GHz.

Aprite la app Meross, cliccate in basso a sinistra sull’icona Home (Casa) e poi sull’icona “+” in alto a destra per aggiungere un nuovo dispositivo smart. Scorrete l’elenco dei dispositivi e selezionate la categoria “Protezione da sovratensioni intelligente”, poi il dispositivo “MSS425F” e attendete il rilevamento automatico.

A questo punto potete rinominare il dispositivo (es.: Ciabatta salotto), scegliere un’icona o scattare una foto per meglio identificarlo e selezionare la rete Wi-Fi per il collegamento alla rete domestica.

Se utilizzate iPhone oppure iPad e volete configurare anche le funzioni HomeKit (vedi sotto), la procedura da seguire è leggermente differente ma sempre semplice e intuitiva (selezione versione HomeKit, scansione del codice QR sotto la ciabatta, scelta stanza, modifica nomi prese – es.: Smart Tv, decoder, ampli Home Theater, consolle, ecc.).

Completata la configurazione, nella schermata principale della app Meross comparirà l’icona della ciabatta e, cliccandola, potete gestire dallo schermo touch l’accensione e lo spegnimento dell’intera ciabatta, delle singole prese e del “blocco USB” (4 porte insieme).

L’icona delle impostazioni (tre linee in alto a destra) conduce alle voci di setup e configurazione della ciabatta come nome, icona e foto (modificabili a piacimento), lo stato dei led Power/prese (accesi oppure spenti per non disturbarvi di notte), il fuso orario, la posizione (manuale con gradi di latitudine/longitudine o automatica con GPS per ottimizzare la funzione di accensione e spegnimento con alba e tramonto), il codice di configurazione HomeKit, lo stato del Wi-Fi e della rete (livello segnale, indirizzo Mac, ecc.) e i dati di sistema (modello, firmware, hardware).

Sempre da questo menu è possibile rimuovere il dispositivo dalla Home Meross e riconfigurarlo da capo.

Ricordiamo che il controllo della ciabatta Meross e di tutti gli smart switch non è limitato al perimetro domestico, cioè nell’area di copertura del Wi-Fi, ma si estende ovunque grazie ai servizi cloud che rendono possibile il controllo da remoto, via Wi-Fi o rete mobile 2G/4G/5G, in qualsiasi parte del pianeta dove sia disponibile una connessione internet.

Collegamento agli assistenti vocali Alexa e Google

Al termine della configurazione, la ciabatta Meross viene aggiunta automaticamente ai vostri dispositivi Alexa come “presa” ma solo se possedete altri smart device Meross già abbinati all’assistente vocale di Amazon.

Notifica di Alexa sull’aggiunta automatica dei nuovi dispositivi Meross (6 smart switch integrati nella ciabatta) tra i dispositivi domotici supportati

In caso contrario dovete aprire la app Alexa, cliccare su “Altro” nella barra menu in basso, poi su “Skill e Giochi”, toccare la lente d’ingrandimento in alto a destra (ricerca), digitare la parola “Meross”, cliccare su “meross skill” e poi su “Meross”.

Nella schermata principale della skill Meross cliccate su “Attiva Skill”, collegate il vostro account Meross a quello di Amazon e seguite le istruzioni a video.

L’aggiunta della ciabatta Meross ai dispositivi Alexa vi consente di accendere e spegnere l’intero dispositivo (cioè tutte le prese e le USB insieme), gestire ogni singola presa e le 4 porte USB con un semplice comando vocale come “Alexa, accendi Tv”, “Alexa, spegni ventilatore”, “Alexa, accendi piantana del salotto” o “Alexa, spegni ciabatta Meross”.

Per i comandi personalizzati (es.: piantana salotto) dovete però accedere ai dispositivi Alexa, selezionare una delle prese della ciabatta e rinominarla (es.: da “Switch n.1” a “Piantana salotto”).

Anche Google Assistant può comandare la ciabatta Meross e le sue prese attraverso i comandi vocali ma, al contrario di Alexa, non richiede una skill. Basta infatti collegare l’account Meross a Google (vedi banner nella schermata principale di Google Home) e cliccare su “Accetta e collega” per ritrovare la ciabatta Meross tra i dispositivi “Collegati al tuo account”.

Un click breve sulle icone “Ciabatta smart”, “Switch 1”, “Switch 2”, “Switch 3”, “Switch 4” e “USB” permette di accendere e spegnere le prese mentre un click lungo conduce alle schermate delle singole prese e al menu di configurazione (icona ingranaggio in alto – nome, tipo di dispositivo, stanza, ecc.).

Timer, scenari e routine: ecco come crearli

La app Meross può gestire le prese della ciabatta e le funzioni degli altri dispositivi smart connessi (es.: valvola termostatica) non solo manualmente (on e off dal touchscreen) ma anche automaticamente grazie a scenari e routine integrati nella app Meross (sezione “Smart”) o esterni (Alexa, Google, ecc. – vedi sotto).

Ad esempio, potete creare uno scenario “Film” per accendere solo la Tv e il decoder ma non gli altri dispositivi alimentati dalla ciabatta, attivare il termoventilatore se la temperatura della stanza misurata da un sensore smart scende sotto una certa soglia, ecc.

Le routine servono invece ad accendere e spegnere la ciabatta (e le singole prese) ad orari predefiniti (es.: on alle 19h00 e off alle 2h00), all’alba o al tramonto (orario automatico in base alla posizione geografica).

Potete anche spegnere automaticamente ogni singola presa trascorso l’intervallo di tempo selezionato dal menu “Autospegnimento dopo X min” (Timer conto alla rovescia – da un minimo di 60 secondi ad un massimo di 23 ore e 59 minuti).

La ciabatta Meross si può gestire anche dalle routine di Alexa e Google per interagire con tutti gli altri dispositivi domotici supportati. Ad esempio, potete creare una routine per spegnere le luci del salotto, abbassare le tapparelle, accendere la Tv, il decoder e l’impianto Home Theater quando dite “Alexa, voglio guardare la Tv”.

Routine di Alexa

Allo stesso modo potete chiedere a Google di alzare le tapparelle di casa, accendere la macchina del caffè e la Tv (entrambe collegate alla ciabatta Meross in cucina) quando pronunciate il comando “OK Google, è ora di alzarsi”. Per gli approfondimenti sulle routine di Alexa e Google vi rimandiamo ai nostri articoli (qui e qui).

100% compatibile con Apple HomeKit

La ciabatta Meross MSS425FHK è una delle poche multiprese smart sul mercato che supportano la piattaforma HomeKit di Apple.

HomeKit è l’ambiente software per la casa connessa sviluppato da Apple per controllare e far comunicare tra loro i dispositivi domotici compatibili grazie agli hub domestici (es.: HomePod Mini, Apple TV e iPad) opportunamente configurati che ricevono i comandi da app Casa (su iPhone, iPad e Apple Watch) e con la voce (Siri).

La guida rapida dedicata a HomeKit e inclusa nella confezione della ciabatta Meross fornisce alcune informazioni di base sull’installazione e la configurazione (rete Wi-Fi a 2,4 GHz, iOS 13 o superiore, scenari, automazioni, ecc.).

In caso di bisogno potete consultare la pagina web Meross dedicata a HomeKit le FAQ sul sito web Meross, aprire un ticket con l’assistenza tecnica e inviare una mail a support@meross.com.

Multipresa Smart Meross MSS425F

IL NOSTRO VERDETTO

La ciabatta smart Wi-Fi Meross MSS425FHK ha pienamente soddisfatto le nostre aspettative, rivelandosi un prodotto robusto, sicuro, progettato con cura e ricco di funzionalità.

È perfetta per la cucina, la cameretta dei ragazzi, il salotto e la “zona Tv”, per dommatizzare qualsiasi dispositivo o, più semplicemente, per spegnerlo quando non lo utilizzate per ridurre i costi in bolletta.

Abbiamo apprezzato in particolare le quattro prese Schuko a controllo indipendente (come altrettanti smart plug) ma anche le USB per la ricarica di smartphone, tablet e altri dispositivi elettronici.

Come tutti gli smart plug si comanda anche con la voce grazie al supporto Alexa (con skill) e Google (automatico). Inoltre il modello HK si integra perfettamente nell’ecosistema domotico di Apple (HomeKit) senza bisogno di aggiungere nulla.

La configurazione è semplice e intuitiva così come la app Meross che supporta centinaia di altri dispositivi domotici.

Unico neo è l’assenza della funzione di misurazione e analisi dei consumi energetici, presente su altri smart plug Meross ma non su questa ciabatta, molto probabilmente perché identificata come “dispositivo di protezione da sovratensioni intelligente” e non come “spina intelligente”.

Se non siete interessati al supporto HomeKit di Apple e vi accontentate di gestire la ciabatta con le app Meross, SmartThings (Samsung) e i comandi vocali di Google e Alexa potete acquistare il modello MSS425F (senza HK finale) risparmiando una decina di euro.

PREZZI INDICATIVI

  • MSS425FHK (compatibile Alexa, Google e Apple HomeKit): 49,99 euro (Amazon)
  • MSS425F (compatibile Alexa e Google): 38,99 euro (Amazon)

INFO

https://www.meross.com/smart-plug/wifi-surge-protector/126

PRO E CONTRO

+ Materiali e finiture di alta qualità
+ Robusta e sicura
+ Sei smart switch integrati (1 generale, 4 prese elettriche e 1 USB)
+ Quattro prese Schuko/bipolari a controllo indipendente (Switch 1-2-3-4)
+ Quattro porte USB-A a controllo centralizzato (on/off per tutte le porte)
+ Fino a 3680 watt di potenza elettrica supportata (2300 watt su singola presa)
+ Fino a 2,4A su singola porta USB (4A totali)
+ Compatibile con gli assistenti vocali Alexa, Google e Siri
+ Compatibile con SmartThings, IFTTT e Apple HomeKit
+ Spie led on/off con spegnimento comfort da app Meross (eccetto USB)
+ Compatibile con timer, routine e scenari (Meross, Google, Alexa, SmartThings, ecc.)
+ Installazione e configurazione rapida da app Meross (iOS/Android)
+ Interruttore di sicurezza (sovraccarico)
+ Gommini antiscivolo e asole per il fissaggio a muro
– Manca la funzione di misurazione e analisi dei consumi energetici

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php