Home TV Smart TV da 75 pollici: come sceglierlo e quale comprare

Smart TV da 75 pollici: come sceglierlo e quale comprare

Quando lo spazio in salotto lo permette, uno Smart TV da 75” Ultra HD è quanto di meglio si possa desiderare per vivere la vera emozione del cinema in casa. Quali caratteristiche, tecnologie e dotazioni deve avere? Quali sono i migliori modelli da acquistare? Tutte le risposte in questo articolo.

Un televisore da 75 pollici è sicuramente “impegnativo”, non tanto per il prezzo come vedremo tra poco ma soprattutto per le dimensioni.

Nel migliore dei casi, un TV di questo polliciaggio (circa 190 cm di schermo in diagonale) occupa tanto spazio, poco meno di 170 cm in larghezza e oltre 1 metro in altezza.

Per questo motivo si trova a suo agio in stanze molto grandi, sia quando viene appoggiato ad un mobile sia quando viene appeso a parete. Nulla impedisce, ovviamente, di installarlo in un salotto di 30 mq ma la sua presenza, soprattutto quando è spento e con lo schermo nero, può risultare fin troppo evidente.

TV in salotto
Credit: Panasonic

Un Tv da 75” è la soluzione ideale per grandi ambienti, in particolare open space e loft, con arredamenti moderni e minimalisti. Inoltre uno schermo così grande è la soluzione (quasi) definitiva al problema della distanza di visione che si manifesta nei tagli più piccoli, quando il divano o la poltrona sono troppo lontani dal Tv e lo spettatore non riesce a cogliere i dettagli delle immagini in formato 4K che fanno la differenza con il Full HD.

Sempre più diffusi ed economici

Fino a pochi anni fa, solo pochissimi produttori di Tv avevano in catalogo un modello da 75 pollici, almeno per il mercato europeo. Ora la situazione è totalmente cambiata, sia per il lancio dei nuovi formati 4K e 8K che richiedono schermi grandi, sia per le economie di scala nella produzione dei pannelli LCD e OLED che hanno permesso di abbatterne i costi.

Ad oggi, i TV da 75” non rappresentano più uno status symbol e si possono acquistare con meno di 1000 euro, almeno per i modelli 4K più semplici ed economici con pannello LCD. Il prezzo dei “top di gamma” può invece arrivare (e superare) i 3-4 mila euro.

Già nella fascia tra i 1500 ed i 2500 euro è possibile trovare un’ampia scelta di modelli capaci di buone prestazioni e con tecnologie avanzate che ora vi spiegheremo in dettaglio.

Alcuni televisori da 75” sono dotati di schermo Ultra HD 8K, ovvero con una risoluzione 4 volte il 4K e 8 volte il Full HD (7680×4320 pixel, quasi 33 milioni in totale). I prezzi sono ancora molto elevati e la loro utilità, considerando la quasi totale assenza di contenuti nativi in formato 8K, è ancora molto limitata. Ecco perché, nella vetrina prodotti che vedrete sotto, troverete solo modelli 4K.

TV 8K TCL 75X915

LCD e QLED a buon mercato, OLED oltre i 2000 euro

La tecnologia dello schermo è il principale elemento discriminante tra i Tv da 75” di fascia media e medio-bassa (sotto i 2000 euro) e quelli di fascia medio-alta e alta (dai 2000 euro in su).

Se non avete particolari esigenze e il desiderio di avere in salotto un megaschermo si scontra con il budget a disposizione, potete scegliere uno dei tanti televisori LCD Led “standard” da 800-1000 euro senza quelle tecnologie che rendono i colori più saturi, i neri più profondi e le immagini in movimento meno scattose.

Se, invece, la vostra priorità è la qualità delle immagini, siete appassionati di film, serie Tv, videogiochi e il vostro budget può superare i 1000 euro vi consigliamo di scegliere un Tv LCD con Quantum Dot

Struttura di uno schermo Quantum Dot (QLED Samsung)
Struttura di uno schermo Quantum Dot (QLED Samsung)

I televisori da 75” QLED di Samsung, NanoCell di LG e ULED di Hisense (ma anche TCL e Sony con la sua tecnologia proprietaria Triluminos) sono più cari rispetto a un LCD “standard” ma qualità video e le tecnologie di analisi e controllo delle immagini (vedi sotto) sono di gran lunga migliori.

Se il vostro budget è (quasi) illimitato, desiderate il “vero cinema” in casa e non accettate compromessi sulla qualità video, la scelta (in ordine di costi) ricade sui modelli dotati di retroilluminazione Mini Led (vedi sotto), come i Neo QLED di Samsung, i QNED di LG, i Mini Led di Philips e HiSense, oppure sugli OLED che non richiedono alcun sistema di retroilluminazione perché hanno i pixel “autoilluminanti”.

Differenza schermi LCD-Led TV e OLED
Struttura di un pannello LCD/Led TV e OLED – Credit: LG

Gli OLED, soprattutto sui polliciaggi più grandi come i 65 e i 75 pollici, sono al momento gli unici televisori capaci di catapultare lo spettatore nella scena di un film e di una serie Tv, fargli vivere la stessa emozione di uno stadio durante una partita o un concerto, grazie alle immagini con effetto 3D naturale, ricche di colori e con un nero assoluto. Per un approfondimento sulle tecnologie dei pannelli Tv vi consigliamo di leggere gli articoli pubblicati qui e qui.

Perché la retroilluminazione è importante su uno schermo grande

La tecnologia e la modalità di retroilluminazione dei pannelli LCD e Quantum DOT sono fondamentali per ottenere immagini di alta qualità e la loro importanza aumenta al crescere delle dimensioni dello schermo.

I pannelli LCD con sistema Edge Led, ovvero le strisce di led bianchi sui bordi laterali dello schermo presenti sui 75” di fascia medio-bassa, generano una luminosità poco potente e non uniforme. Il risultato che si ottiene è un’immagine poco contrastata con un nero che assomiglia più a un grigio scuro. Inoltre le guide luminose non riescono a veicolare la luce su tutta la superficie dello schermo (quasi 3,2 metri quadrati) e nelle scene più buie possono comparire degli aloni di luce che rendono la visione innaturale.

Sistemi di retroilluminazione Edge Led e Full Array a confronto

Per una luminosità potente e uniforme su tutto lo schermo servono sistemi di retroilluminazione più precisi e sofisticati rispetto alle semplici strip led lungo i bordi.

Ci riferiamo, ad esempio, ai sistemi Full Array di tipo tradizionale o Mini Led di ultima generazione con migliaia di led posizionati dietro al display a cristalli liquidi.

Mini LED technology
La tecnologia Mini LED

Quando questo tappeto di led non è sempre statico ma viene spesso gestito dalla tecnologia Local Dimming che regola dinamicamente la retroilluminazione per singole zone (da poche centinaia a diverse migliaia) sincronizzandosi con le aree dell’immagine (led spenti nelle zone buie, accesi in quelle chiare, ecc.), si ottengono risultati di gran lunga migliori, con immagini ben contrastate, neri profondi (ma non come negli OLED), bianchi brillanti ed un effetto 3D naturale reso ancor più evidente dalle grandi dimensioni dello schermo. Per ulteriori dettagli sui sistemi di retroilluminazione nei Tv vi rimandiamo a questo articolo.

Funzionamento della retroilluminazione Local Dimming
Retroilluminazione Local Dimming

Processore video e HDR

Come vi abbiamo già spiegato in occasione degli articoli dedicati ai televisori da 55” e a quelli da 65”, la qualità e le prestazioni del processore video dovrebbero essere direttamente proporzionali alle dimensioni dello schermo. Ciò purtroppo non accade nei modelli di fascia medio-bassa perché il vincolo del prezzo obbliga il produttore ad utilizzare processori di livello medio-basso, adatti ai Tv fino a 50 pollici ma spesso inadeguati per gli schermi più grandi e per chi sa riconoscere ed apprezzare le immagini di alta qualità.

Gli oltre 8 milioni di pixel che compongono un’immagine in formato 4K meritano un processore potente e di ultima generazione come l’X1 di Sony, l’α7 di LG, il Quantum 4K (anche Lite) di Samsung o l’HCX Pro di Panasonic, capaci di spremere le potenzialità del pannello LCD per ottenere immagini dettagliate e realistiche anche quando la sorgente è compressa (ad esempio durante lo streaming) o di qualità mediocre.

Il non-plus-ultra si ottiene con i processori dotati di intelligenza artificiale (α9 di LG, Neo Quantum Processor 4K di Samsung, HCX Pro AI di Panasonic, Cognitive Processor XR di Sony, ecc.) che riescono addirittura a riconoscere automaticamente gli elementi della scena e la tipologia di contenuto (film, concerto, evento sportivo, ecc.) per ottimizzare ogni singolo pixel, ripulirlo dal rumore, dagli aloni e dai tremolii, migliorare la definizione (da una sorgente HD o Full HD si ottengono immagini “quasi 4K”), la fluidità e la profondità di campo nella scena.

Processore Samsung Neo Quantum 4K
Processore Samsung Neo Quantum 4K

Un processore con AI è ancora più importante quando il televisore da 75” viene utilizzato principalmente come monitor per sorgenti esterne come un lettore Blu-ray UHD 4K oppure una console di ultima generazione (vedi sotto).

Per ottenere immagini coinvolgenti e ricche di sfumature è importante che il Tv da 75” non sia compatibile solamente con i formati HDR “base” (tutti i modelli lo sono) ma soprattutto con quelli più avanzati come l’HDR10+, l’HDR10+ Adaptive, il Dolby Vision e il Dolby Vision IQ che agiscono dinamicamente e quindi con maggior precisione sulle singole aree chiare e scure delle immagini, bilanciandole per far esaltare i dettagli, le gradazioni di colore e quegli elementi della scena che altrimenti andrebbero perduti.

Confronto tra la stessa immagine in formato SDR e HDR
Confronto immagini SDR-HDR

Ingressi HDMI 2.1 e tecnologie gaming per le console next-gen

Se possedete una console di ultima generazione (PS5 o Xbox Serie S/X) o un PC “gaming edition” e volete acquistare il nuovo Tv da 75 pollici anche (o principalmente) per giocarci nelle migliori condizioni, allora dovete scegliere un modello con caratteristiche e dotazioni specifiche.

Innanzitutto deve avere almeno un ingresso HDMI in versione 2.1, l’unica che supporta i contenuti HDR in 4K@120Hz e le tecnologie ALLM (Automatic Low Latency Mode), VRR (Variable Response Rate), FreeSync Premium e G-SYNC che trasformano il televisore in un monitor 4K professionale riducendo lo sfarfallio, la latenza, lo sdoppiamento e la scattosità delle immagini.

Panasonic Game Control Board
Panasonic Game Control Board

Altra dotazione importante sono le “modalità gaming” che includono varie funzioni come la visione ultrawide (21:9 o 32:9) che, soprattutto sui grandi schermi come i 65” e i 75”, permettono di massimizzare l’esperienza di gioco adattando il formato delle immagini a quello del gioco.

Molti Tv con funzioni gaming sono anche dotati di un menu dedicato (es.: Game Bar nei Tv Samsung e Game Optimizer per LG) per cambiare i settaggi video in tempo reale come il rapporto dello schermo, le regolazioni FPS e HDR, la stabilizzazione dei toni bianchi e neri, ecc.

Per tutte le altre dotazioni e funzioni come l’audio surround (es.: Dolby Atmos), la piattaforma Smart Tv, il doppio sintonizzatore terrestre e satellitare, gli assistenti vocali e la connettività con gli smartphone (Miracast, AirPlay2, LiveCast, ecc.) vi rimandiamo a quanto già scritto in questo articolo.

130 euro di sconto con i Bonus Tv

Quando si acquista un nuovo televisore, anche di grande polliciaggio, è possibile beneficiare del Bonus Tv Rottamazione riservato ai cittadini italiani titolari del canone Rai che scelgono di rottamare il vecchio Tv (anche più piccolo) acquistato prima del 22 dicembre 2018. L’incentivo è pari al 20% del prezzo di vendita fino a un massimo di 100 euro.

Tenuto conto che il prezzo minimo di un Tv da 75” supera i 500 euro, il risparmio ottenibile con il Bonus Tv Rottamazione è sempre di 100 euro anche se il prezzo è di 1000, 2000 o 3000 euro.

Il Bonus TV-Decoder consiste invece in uno sconto fisso di 30 euro per l’acquisto di Tv e decoder, ma è riservato alle famiglie con ISEE fino a 20 mila euro.

I due bonus sono cumulabili e permettono di risparmiare fino a 130 euro anche quando il televisore è già in promozione (es.: offerte volantini). Per tutti i dettagli, le domande e le risposte sui bonus vi rimandiamo ai nostri articoli di approfondimento (qui, qui e qui).

Leggi tutti i nostri articoli sui televisori

Scelta difficile? Ecco le nostre proposte

Per aiutarvi a scegliere il modello che fa per voi senza perdere tempo su internet o nei negozi abbiamo selezionato sei Smart TV da 75 pollici con schermo Ultra HD 4K e prezzi compresi tra 999 a 1999 euro.

Abbiamo tenuto conto sia degli utenti meno tecnologici che vogliono un televisore molto grande ma anche economico, sia degli appassionati di cinema e serie Tv che esigono immagini di alta qualità.

Hisense 75A7GQ

  • Prezzo: da 999,00 euro (Monclick, Unieuro)
  • Display: 4K LCD Led Quantum Dot (ULED)
  • Retroilluminazione: DLED fissa
  • HDR: HLG, HDR10+, Dolby Vision
  • Audio: 2.0 canali con Dolby Atmos
  • Smart Tv: VIDAA U5.0
  • Assistenti vocali: Alexa e Google (integrati)
  • Tecnologie gaming: VRR e ALLM
  • Prese HDMI: 3 (v 2.1)
  • Prese USB: 2
  • Dimensioni (LxAxP – con base/piedistalli): 1675×1046×366 mm
  • Extra: Wide Color Gamut, PCI 2000, PVR con Timeshift, Anyview Cast, VIDAA SmartRemote, HbbTV 2.0.2, certificazione LaTivù4K

In vendita su molti negozi online a partire da soli 999 euro, l’Hisense A7GQ è probabilmente uno dei Tv da 75” con il miglior rapporto prezzo/dotazioni, adatto anche agli appassionati di cinema e gaming con un budget limitato.

Il pannello LCD Led 4K da 8 bit (+ FRC per migliorare la fluidità delle immagini) può simulare una frequenza di aggiornamento di 2000 Hz (PCI – Picture Criteria Index) e produrre milioni di colori vibranti grazie alle tecnologie ULED (Quantum Dot) e Wide Color Gamut.

È compatibile con i contenuti codificati in HDR10+ e Dolby Vision ma anche con le tracce audio Dolby Atmos simulate attraverso i due altoparlanti interni (2.0 canali da 20 watt) o riprodotte da soundbar o sistemi surround esterni collegati in HDMI.

La piattaforma Smart Tv VIDAA U5.0 supporta gli assistenti vocali Alexa/Google e le principali app VOD/IPTV (Netflix, Prime Video, RaiPlay, Mediaset Play, DAZN, ecc.).

Troviamo anche 3 HDMI in versione 2.1 (eARC) ottimizzate per il collegamento delle console videogiochi (VRR e ALLM), il PVR con Timeshift, la certificazione LaTivù 4K (slot CI+ ECP), la riproduzione di contenuti e il controllo remoto da smartphone (Anyview Cast e VIDAA SmartRemote) con Wi-Fi b/g/n/ac.

LG 75NANO866PA

  • Prezzo: da 1.420,00 euro (LG Online Shop, Euronics, Trony)
  • Display: 4K LCD Led Quantum Dot (NanoCell)
  • Retroilluminazione: Direct Led dinamica (FALD)
  • HDR: HDR10 Pro, Dolby Vision IQ, HLG
  • Audio: 2.2 canali con Dolby Atmos
  • Smart Tv: WebOS 6.0
  • Assistenti vocali: Alexa e Google (integrati)
  • Tecnologie gaming: Game Optimizer, HGIG Mode, ALLM, VRR, Free Sync, G-Sync, 4K HFR
  • Prese HDMI: 4 (2.1 e 2.0)
  • Prese USB: 3
  • Dimensioni (LxAxP – con base/piedistalli): 1675x1043x405 mm
  • Extra: Processore α7 Gen 4 con AI, Motion Pro, True Color Accuracy, Filmmaker Mode, Dynamic Tone Mapping, Adaptive Sound Control, Acoustic Tuning, Ultra Surround, compatibile Apple HomeKit e Airplay2, Sports Alert, telecomando puntatore MR21, HbbTV 2.0.1, certificazione LaTivù4K

LG 75NANO866PA è uno Smart Tv 4K di fascia media dotato di processore α7 Gen 4 con intelligenza artificiale e pannello NanoCell con retroilluminazione FALD (Full Array Local Dimming) per immagini di ottima qualità ad un prezzo contenuto.

La scheda tecnica include tutto il necessario per un utilizzo a 360° come il supporto HDR esteso (HDR10 Pro, Dolby Vision IQ e HLG) e l’intelligenza artificiale applicata ai controlli di immagine (AI Picture), upscaling (AI Upscaling), luminosità (AI Brightness) e suono (AI Sound).

Troviamo anche la Filmmaker Mode che disattiva alcuni filtri e controlli per preservare l’originalità di film e serie Tv come concepite dal regista.

Integra gli assistenti Google e Alexa, supporta le tecnologie Apple HomeKit e AirPlay2, può essere controllato da smartphone e collegato ad un sistema audio surround tramite Bluetooth.

Da segnalare anche l’audio a 2.2 canali da 40 watt, le tecnologie gaming Game Optimizer, HGIG Mode, ALLM, Free Sync, G-Sync e 4K HFR (via HDMI), il tuner SAT con certificazione LaTivù 4K e il telecomando MR21 con puntatore.

Panasonic TX-75JX940E

  • Prezzo: da 1.569,00 euro (LDLC)
  • Display: 4K LCD Led (HDR Cinema Display Pro)
  • Retroilluminazione: Local Dimming PRO Intelligent
  • HDR: HDR10, HDR10+ adattivo, HLG, Dolby Vision IQ
  • Audio: 2.0 canali con Dolby Atmos
  • Smart Tv: my Home Screen 6.0
  • Assistenti vocali: Alexa e Google (integrati)
  • Tecnologie gaming: ALLM, VRR, AMD Freesync Premium, 4K HFR
  • Prese HDMI: 4 (v 2.1)
  • Prese USB: 3
  • Dimensioni (LxAxP – con base/piedistalli): 1680x1039x350 mm
  • Extra: Processore HCX Pro AI, Auto AI (video), Filmmaker Mode intelligente, preimpostazioni video ISF, supporto calibrazione Calman, Cinema Surround Pro, PVR con Timeshift, Picture&Picture, App TV Remote 3 Panasonic (swipe & share), Home Sharing (server/client, In-House TV Streaming SATIP/DVB-IP), CI+ 1.4 con ECP

Il TV LCD TX-75JX940E eredita dalla gamma OLED di Panasonic diverse dotazioni e funzionalità all’avanguardia per regalare immagini di alta qualità con una spesa contenuta.

Il pannello HDR Cinema Display Pro con retroilluminazione Local Dimming PRO Intelligent sfrutta l’intelligenza artificiale del processore HCX Pro AI per ottimizzare le immagini e preservare le caratteristiche originali dei contenuti (Filmmaker Mode con rilevamento intelligente). Non mancano nemmeno le preimpostazioni video ISF, il supporto per la calibrazione Calman, il riconoscimento automatico dei formati HDR10+ adattivo, HDR10, HLG (video e foto) e Dolby Vision IQ (con sensore di luce).

La sezione audio comprende solo 2 altoparlanti da 30 watt totali ma supporta le tracce Dolby Atmos e la funzione Cinema Surround per un suono avvolgente a 360°.

La piattaforma my Home Screen 6.0 si adatta ai gusti degli spettatori, include le principali app VOD/IPTV (anche Disney+) e gli assistenti Google/Alexa.

Si integra perfettamente in una rete domestica multimediale (server/client Home Network con In-House TV Streaming SATIP/DVB-IP) e si interfaccia allo smartphone con la app TV Remote (swipe & share).

Il parco connessioni è ai vertici della categoria grazie a 3 USB (2.0/3.0) e 4 HDMI, tutte in versione 2.1 con eARC, 4K HFR, ALLM, VRR e AMD Freesync Premium per le console e i PC gaming (Game Extreme Mode). Da segnalare anche il doppio slot CI+ (1.4 con ECP) e il PVR con Timeshift (Rewind live TV).

Se siete clienti fedeli del marchio giapponese, non avete problemi di budget e volete assolutamente acquistare un OLED di altissimo livello, potete valutare il nuovissimo TX-77LZ2000E che debutterà a giugno ad un prezzo intorno ai 5000 euro.

Philips 75PUS8556/12

  • Prezzo: da 1.528,00 euro (Tekworld)
  • Display: 4K LCD Led
  • Retroilluminazione: Micro Dimming Pro
  • HDR: HDR10, HDR10+, HLG, Dolby Vision
  • Audio: 2.0 canali con Dolby Atmos
  • Smart Tv: Android Tv 10
  • Assistenti vocali: Google (integrato), compatibile con Alexa
  • Tecnologie gaming: VRR, FreeSync Premium
  • Prese HDMI: 4 (v 2.0 e 2.1)
  • Prese USB: 2
  • Dimensioni (LxAxP – con base/piedistalli): 1670,5×1030,6×360,6 mm
  • Extra: Ultra Resolution, Ambilight (3 lati), calibrazione isf, Mirroring, audio A.I. Sound/EQ e Clear Dialogue, ottimizzazione bassi Dolby, DTS Play-Fi, PVR con Timeshift, telecomando con tastiera QWERTY

Il Tv Philips 75PUS8556 cattura l’attenzione non solo per la qualità delle immagini ma anche per il design (cornici e piedini ultraslim di colore argento brunito) e per la retroilluminazione Ambilight che genera su tre lati dello schermo una luce RGB dinamica, sincronizzata con i colori delle immagini e adattabile anche ai giochi e al colore della parete.

Il pannello LCD 4K con Micro Dimming Pro e il processore video P5 Perfect Picture supportano i principali standard HLG, da quelli base come l’HDR10 e l’HLG a quelli più avanzati e performanti come l’HDR10+ e il Dolby Vision.

Android TV (versione 10 – Q) porta migliaia di app Android anche sul televisore, l’assistente vocale Google e infinite possibilità di personalizzazione.

Anche l’audio stereo (2×20 watt RMS) è stato concepito per regalare emozioni con gli effetti surround a 360° del Dolby Atmos (su dispositivi esterni via HDMI) e per ottimizzare l’ascolto di qualsiasi programma grazie all’intelligenza artificiale applicata al suono e all’equalizzazione (A.I. Sound e A.I. EQ). Questo modello supporta anche la tecnologia DTS Play-Fi per ascoltare l’audio televisivo in tutta la casa con qualsiasi altoparlante compatibile.

Da segnalare anche le 4 porte HDMI 2.0 e 2.1 (con VRR e FreeSync Premium), la calibrazione isf e il telecomando con tastiera QWERTY integrata nella parte posteriore.

Samsung QE75QN85A

 

  • Prezzo: da 1.871,00 euro (Stay On, Expert, Mediaworld)
  • Display: 4K LCD Led Quantum Dot (Neo QLED)
  • Retroilluminazione: Quantum Matrix con Mini LED e Supreme UHD Dimming
  • HDR: HDR10, HDR10+, HLG
  • Audio: 2.2.2 canali
  • Smart Tv: Tizen
  • Assistenti vocali: Bixby (integrato), Alexa e Google (supportati)
  • Tecnologie gaming: FreeSync Premium Pro, Motion Xcelerator Turbo+
  • Prese HDMI: 4 (v 2.1)
  • Prese USB: 2
  • Dimensioni (LxAxP – con base/piedistalli): 1670,4×1019,9×317,2 mm
  • Extra: Processore Neo Quantum 4K, Quantum HDR 24x, Filmmaker Mode, Adaptive Picture&Sound+, audio Active Voice Amplifier con Object Tracking Sound, Q-Symphony, CI+ 1.4 con ECP, TV to Mobile (Second TV) e Mobile to TV (Mirroring, DLNA), Ambient Mode+

Neo QLED QE75QN85A compie un passo avanti rispetto ai “classici” QLED di Samsung grazie alla tecnologia Quantum Matrix che controlla con precisione e dinamicamente (Supreme UHD Dimming) gli esclusivi Quantum Mini LED per ottenere immagini luminose, sature (oltre 1 miliardo di sfumature) e ben contrastate.

Il processore Neo Quantum 4K supervisiona in modo intelligente immagini, audio e molto altro per un’esperienza ottimale con qualsiasi contenuto, anche HD e Full HD (trasformato in UHD grazie all’AI Upscaling 4K). Supporta i contenuti HDR10+ con mappatura Quantum HDR 24x.

La funzione Adaptive Picture regola automaticamente la luminosità e il contrasto in base ai contenuti e alle condizioni della stanza grazie al sensore di luce RGB mentre il trattamento antiriflesso migliora il comfort anche quando la luce naturale o artificiale proviene dalle spalle dello spettatore.

La sezione audio a 2.2.2 canali (woofer incluso) integra le funzioni Object Tracking Sound (audio 3D che segue il movimento degli oggetti sullo schermo), Q-Symphony (altoparlanti Tv e soundbar esterna in simultanea), AVA (amplificazione intelligente dei dialoghi) e SpaceFit Sound (calibrazione ambientale automatica).

Da segnalare anche le tecnologie Motion Xcelerator Turbo+ (4K@120Hz) e  FreeSync Premium Pro per ottimizzare le prestazioni video con console e PC gaming (con Super Ultrawide GameView e Game Bar), la funzione Multi View (Tv e smartphone insieme sullo schermo), i canali IPTV gratuiti Samsung TV Plus, lo Smart Tv Tizen con assistente vocale Bixby (Alexa e Google sono supportati da device esterni) e lo slot CI+ 1.4 con ECP.

Sony XR-75X92J

  • Prezzo: da 1.999,00 euro (Mediaworld)
  • Display: 4K LCD Led Triluminos Pro
  • Retroilluminazione: diretta con Local Dimming
  • HDR: HDR10, HLG, Dolby Vision
  • Audio: 2.0 canali con bass reflex e Dolby Atmos
  • Smart Tv: Android Tv
  • Assistenti vocali: Google (integrato), Alexa (supportato)
  • Tecnologie gaming: ALLM, VRR, 4K@120Hz
  • Prese HDMI: 4 (v 2.1)
  • Prese USB: 2
  • Dimensioni (LxAxP – con base/piedistalli): 1675x1037x440 mm
  • Extra: Cognitive Processor XR, XR Super Resolution, XR Upscaling 4K, Live Colour, altoparlanti X-Balanced con XR Sound Position, predisposizione Calman, compatibile Apple HomeKit e AirPlay2

XR-75X92J appartiene alla gamma 2021 Sony Bravia XR con Cognitive Processor XR che analizza tutti gli elementi visivi e sonori come il cervello umano, dividendo lo schermo in centinaia di zone (singolarmente retroilluminate – Local Dimming), comparando in modo incrociato migliaia di elementi diversi che compongono la scena video/audio per regolare ogni parametro in sinergia ed ottenere immagini e suoni naturali e coinvolgenti.

I sofisticati algoritmi delle tecnologie Dual database processing, XR Super Resolution, XR Upscaling 4K, XR Smoothing, XR Triluminos Pro, XR Contrast Booster, XR HDR Remaster e XR Motion Clarity rendono le immagini più sature, profonde e tridimensionali anche quando la sorgente è solo Full HD e con qualsiasi contenuto (film, sport, natura, musica, ecc.).

Supporta i contenuti HDR10 e Dolby Vision, la modalità Netflix Calibrated e la calibrazione automatica con Calman.

I tweeter con XR Sound Position e i woofer X-balanced Speaker riproducono un audio cristallino, corposo (grazie al condotto Bass Reflex) e surround (Dolby Atmos e 3D Surround Upscaling).

Da sottolineare anche la piattaforma smart Android Tv (Google TV) con migliaia di app scaricabili dal playstore, Chromecast e ricerca vocale (film, app, musica, controlli Tv, consigli, ecc.), la compatibilità con Alexa, Apple HomeKit e AirPlay.

Se preferite i piedini laterali regolabili al posto del piedistallo centrale potete risparmiare circa 200 euro acquistando il modello XR-75X90J con le stesse caratteristiche e dotazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php