Home TV Streaming Amazon Fire TV Stick: come sono fatte, quali funzioni offrono, quale scegliere

Amazon Fire TV Stick: come sono fatte, quali funzioni offrono, quale scegliere

Le Fire TV Stick di Amazon, ovvero i dongle HDMI che trasformano qualsiasi televisore in uno Smart TV, non sono tutte uguali. Alcune vanno bene solo con i Tv Full HD, altre supportano il 4K, altre ancora hanno processori più veloci e memorie più capienti per offrire prestazioni superiori. In questo articolo vi spieghiamo cosa permettono di fare, quali sono le differenze tra i vari modelli e quale comprare in base al vostro profilo.

Le Fire TV Stick sono senza alcun dubbio un prodotto chiave nel mercato dell’elettronica di consumo, una soluzione low-cost per aggiungere tante nuove funzionalità ai televisori “non smart”, anche quelli di oltre 10 anni fa purché dotati di una porta HDMI e indipendentemente dalla risoluzione dello schermo (basta anche un pannello LCD o Plasma a definizione standard – es.: 640×480 oppure 852×480 pixel).

Queste chiavette non sono adatte solo ai televisori ma anche a qualsiasi altro dispositivo dotato di uno schermo e di una presa HDMI. Ad esempio possono essere collegate a un monitor PC oppure a un videoproiettore per vedere i contenuti on-demand e i canali televisivi in streaming anche senza sintonizzatore digitale terrestre.

Altro pregio delle “chiavette” di Amazon sono le dimensioni: occupano pochissimo spazio e si nascondono facilmente dietro a Tv, monitor e videoproiettori, così da semplificare l’installazione e minimizzare l’impatto visivo.

Fire TV Stick collegata sul retro del TV
Fire TV Stick collegata sul retro del TV

Adattatore Ethernet per Fire TV Stick/Cube
Adattatore Ethernet per Fire TV Stick/Cube

Come tutti i dispositivi “connessi” richiedono la presenza di una rete Wi-Fi oppure una presa LAN (Ethernet) con l’aggiunta di questo adattatore (opzionale o incluso a seconda del modello).

Video on-demand, OTT, app e Alexa a portata di telecomando

La funzione principale delle Fire TV Stick (ma anche della Fire TV Cube) è quella di accedere ai servizi video on-demand, ai canali IPTV e ai portali OTT come Amazon Prime Video, Netflix, Disney+, Apple Tv, NOW, TIMvision, Pluto TV, YouTube, DAZN, Now, Discovery+, Infinity+ e RaiPlay.

Altro plus dei dongle Amazon solo le oltre 4000 app scaricabili gratuitamente o a pagamento appstore Amazon per navigare su internet, chattare sui social, giocare, tenersi in allenamento, leggere le ultime notizie, riprodurre foto, musica e video condivisi da smartphone, PC e NAS.

Con una semplice procedura che vi abbiamo spiegato in questo articolo è possibile anche installare nelle Fire TV Stick centinaia di applicazioni non fornite da Amazon come il famoso player audio/video/IPTV Kodi Tv e gli appstore alternativi come Aptoide TV.

Come installare tutte le App Android su Fire TV Stick

Facendo parte dell’ecosistema Alexa, le Fire TV Stick permettono anche di trasformare il televisore in uno smart display con funzioni simili a quelle di un Echo Show “gigante”. In pratica significa poter ascoltare una radio in streaming o un qualsiasi brano da Amazon Music con i testi delle canzoni in stile karaoke, guardare le ultime notizie di Sky TG24 e le ricette dei migliori chef, visualizzare le immagini delle telecamere di videosorveglianza, dei baby monitor e dei videocitofoni.

App GialloZafferano su Fire TV Stick
App GialloZafferano su Fire TV Stick

Senza contare poi il controllo di tutti i dispositivi domotici compatibili con Alexa come smart switch (questi e questi), prese intelligenti, lampadine a led, cronotermostati, climatizzatori, direttamente dal telecomando con microfono integrato.

Controlli domotici con Alexa e Fire TV Stick/Cube
Controlli domotici con Alexa e Fire TV Stick/Cube

Vi basterà premere il tasto sul telecomando e chiedere ad Alexa di accendere oppure spegnere la luce del salotto, impostare la temperatura del condizionatore, aprire il cancello di ingresso o abbassare le tapparelle.

Fire TV Stick vs Box Android

Le Fire TV Stick sono dirette concorrenti dei Box Android perché svolgono le stesse funzioni seppur con sistemi operativi differenti (anche se molto simili).

Le chiavette di Amazon utilizzano il sistema operativo Fire OS, strettamente derivato da Android, mentre i Box Android si basano su Android o Android TV (più o meno “stock”, cioè originale, a seconda del modello).

Nella fascia di prezzo tra i 30 e gli 80 euro troviamo centinaia di Box Android con processori Quad o Octa Core, GPU (processori grafici) compatibili 4K HEVC H.265 e dotati di almeno 2-4GB di Ram. Sulla carta dovrebbero “stracciare” le Fire TV Stick, anche quelle più recenti, ma in realtà ciò non avviene. Il motivo di tutto questo sta nell’eccellente lavoro di ottimizzazione software degli ingegneri Amazon che ha permesso di ottenere eccellenti prestazioni anche con hardware poco potenti.

Questa ottimizzazione non è invece presente su molti Box Android, soprattutto quelli più economici, che utilizzano una versione “standard” del sistema operativo senza i necessari adattamenti per quelle determinate specifiche hardware. In questi casi le prestazioni sono comunque accettabili ma la stabilità e l’affidabilità del sistema sono spesso precarie con conseguenti blocchi o rallentamenti.

A differenza di molti box Android, tutte le Fire TV Stick sono inoltre certificate per vedere film, serie TV ed altri contenuti in formato Full HD e Ultra HD 4K anche sulle piattaforme VOD e OTT come Netflix e Prime Video che adottano sistemi anticopia DRM con vari livelli di protezione (es.: Widevine L1/L2/L3).

Rilevamento del livello di protezione DRM Widevine con la app Android DRM Info
Rilevamento del livello di protezione DRM Widevine con la app Android DRM Info

Niente messaggi di errore, quindi, come ad esempio “impossibile accedere al contenuto, riprovare più tardi”, né conversioni video in SD come spesso accade nei Box Android, non solo le “cinesate low-cost” ma anche di marchi famosi, perché non sono stati certificati o supportano un livello di protezione troppo basso (es.: L3 o L2 per Widevine) per abilitare la visione in HD, Full HD o 4K.

Facili da collegare, installare e utilizzare

Due dei tanti pregi delle Fire TV Stick sono sicuramente la facilità di collegamento e installazione. Se siete clienti Prime e ordinate la chiavetta con il vostro account, vi basterà collegarla ad una presa HDMI del vostro televisore, alimentarla con il cavo e l’adattatore 220Vac-USB in dotazione.

Procedura di collegamento e installazione delle Fire TV Stick
Procedura di collegamento e installazione delle Fire TV Stick (Credit: Amazon)

La procedura di login sarà totalmente automatica perché la chiavetta viene già configurata da Amazon per il vostro account: questo significa che vi basterà solo scegliere una rete Wi-Fi (a 2,4 o 5 GHz – anche da modem/hotspot 4G/5G se siete in vacanza) e attendere il caricamento e l’installazione di eventuali aggiornamenti.

Al termine dell’installazione apparirà la nuova interfaccia grafica ridisegnata per rendere ancora più pratico e confortevole l’accesso alle app e alle funzioni della chiavetta grazie alle anteprime, ai profili e al motore di ricerca.

Cinque modelli per ogni esigenza (e portafoglio)

La gamma Fire TV Stick comprende ad oggi 5 modelli che coprono una fascia di prezzo compresa tra 30 e 120 euro. Il listino ufficiale è spesso “ballerino” perché le chiavette sono spesso in promozione con sconti del 30%-40%, soprattutto durante il Black Friday o il Prime Day.

Tutti i dispositivi Fire TV a confronto
Tutti i dispositivi Fire TV a confronto (Credit: Amazon)

Per aiutarvi a capire quali sono le differenze tra i vari modelli e guidarvi nella scelta della Fire TV Stick (o Cube) più adatta alle vostre esigenze e al TV al quale andrà collegata, abbiamo individuato 5 profili “chiave” nei quali potete identificarvi.

Si parte con il profilo utente “BASE”, ovvero di coloro che possiedono un TV Full HD e si accontentano della soluzione più economica (ma senza troppe rinunce), per arrivare a quello “COMFORT PRO” per tutti gli utenti che, oltre alle funzionalità VOD/OTT/IPTV (anche in 4K) vorrebbero avere in salotto o in cucina anche uno smart speaker Alexa totalmente indipendente e senza dover acquistare un secondo dispositivo.

PROFILO “BASE” – Smart TV con la minima spesa

Se possedete un televisore Full HD e siete alla ricerca di una soluzione economica per vedere i contenuti di Netflix, Prime Video, Disney+ e delle altre piattaforme video on-demand, i canali IPTV come DAZN e Pluto TV, ed altri contenuti in streaming gratuiti (es.: RaiPlay, Mediaset Infinity, ecc.), vi proponiamo la Fire TV Stick Lite.

La “Lite” è la Fire TV Stick più semplice ed economica della gamma: misura solo 86x30x13 mm, pesa 32 grammi e nella confezione è presente tutto il necessario per collegarla al televisore e utilizzarla immediatamente. Di listino costa solo 29,99 euro ma in “promo” si può trovare anche a soli 19,99 euro.

Il SoC (System on Chip) è basato sul processore MediaTek MT8695D Quad-core da 1,7 GHz e sulla GPU (chip grafico) IMG GE8300 da 650 MHz, la stessa della Fire TV Stick “Gen 3”. La memoria Ram è pari a 1 GB mentre lo spazio di archiviazione interno è di soli 8 GB che si riducono a 6 con il firmware e le app preinstallate.

La dotazione hardware apparentemente limitata non impedisce alla Lite di offrire prestazioni di tutto rispetto nella riproduzione dei video Full HD 1080p HEVC (anche HDR10, HDR10+ e HLG) e con i videogiochi più semplici.

La connettività wireless è basata su Wi-Fi 5 (802.11 b/g/n/ac Dual Band 2,4+5 GHz) con doppia antenna MIMO per una maggiore velocità. Troviamo anche il Bluetooth 5.0 LE per il collegamento di altoparlanti, cuffie, tastiere, mouse, air-mouse e altri controller senza fili.

Sul fronte audio segnaliamo la compatibilità con i codec Dolby Digital, Dolby Digital+ e Dolby Atmos ma solo come pass-through via HDMI verso Tv, soundbar o sistemi Home Theater.

Il telecomando in dotazione include il microfono ed il relativo tasto per parlare con Alexa, i tasti dedicati ai servizi on demand ma non quelli per il controllo audio di Tv e soundbar. La Fire TV Stick Lite è tuttavia compatibile con il telecomando “premium” di terza generazione che offre anche questa funzione ed è acquistabile separatamente.

Telecomando Fire TV Stick/Cube "Premium" di terza generazione
Telecomando Fire TV Stick/Cube “Premium” di terza generazione

In questo modo, però, il costo finale raddoppia (59,98 euro). Se avete bisogno assolutamente di controllare il volume del Tv, risulta più conveniente acquistare direttamente la versione “normale” (vedi sotto) con il telecomando premium già in dotazione (solo 10 euro in più invece di 30).

PROFILO “NORMALE” – Smart TV con Dolby Atmos e controllo volume

La Fire TV Stick di terza generazione (MY 2021) ripropone gran parte delle funzioni e delle dotazioni della Lite con alcuni aggiunte importanti ma costa solamente 10 euro in più (39,99 euro). Per questo motivo è la soluzione più equilibrata in termini di funzionalità e costi per chi possiede un TV Full HD, non vuole rinunciare al controllo del volume e spendere il meno possibile.

Ritroviamo la CPU MediaTek MT8695D Quad-core da 1,7 GHz, la GPU IMG GE8300 da 650 MHz, 1 GB di Ram DDR4 e 8 GB di spazio di archiviazione. Anche la connettività wireless è la stessa del modello Lite (Wi-Fi 5 e Bluetooth 5.0 LE).

Per quanto riguarda invece l’audio, la Fire TV Stick “Gen 3” supporta i codec Dolby Digital, Dolby Digital+ e Dolby Atmos non solo come pass-through via HDMI ma anche internamente, ovvero decodificandoli a monte per tutti quei dispositivi come Tv, soundbar e sistemi Home Theater che non sono in grado di supportarli nativamente.

Il telecomando in dotazione è quello premium di terza generazione, dotato non solo di microfono e tasto per Alexa ma capace anche di regolare il volume di Tv, soundbar e altri sistemi audio. In basso troviamo anche i 4 tasti dedicati a Prime Video, Netflix, Disney+ e Amazon Music.

Nella confezione, oltre al dongle e al telecomando premium, troviamo l’alimentatore USB con un cavo USB-A/Micro-USB, 2 batterie AAA per il telecomando, la prolunga HDMI per collegare la Fire TV Stick anche se il Tv è fissato a parete e si usa una porta HDMI posteriore.

PROFILO “4K” – Smart TV 4K a meno di 60 euro

La Fire TV Stick 4K è il modello più economico (59,99 euro) tra i dongle HDMI di Amazon per vedere i contenuti in streaming in formato Ultra HD da Amazon Prime Video, Netflix, Disney+, Now, YouTube e altri. E’ la soluzione perfetta se possedete già uno Smart TV 4K “datato” oppure un videoproiettore Ultra HD e riuscite a trovarla in promo con un forte sconto sul prezzo di listino (vedi sotto).

Rispetto alle Fire TV Stick “Full HD” viste sopra è leggermente più grande e pesante (99x30x14 mm per 53,6 grammi) ma soprattutto ha un hardware più potente necessario per gestire i flussi video Ultra HD 4K.

Il SoC si basa sul processore MTK8695+MT7668, sempre Quad-core da 1,7 GHz, abbinato alla GPU IMG GE8300 da 650 MHz. La memoria RAM DDR4 sale a 1,5 GB mentre quella di archiviazione è sempre di 8 GB (6-7 disponibili per le app). Troviamo poi il Wi-Fi 5 e il Bluetooth 4.2 LE.

È compatibile con i formati video H.264, H.265 e VP9 con HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision, l’audio AAC-LC, AC3 e eAC3 con surround 7.1, Dolby Atmos e pass-through HDMI fino a 5.1 canali.

Nella confezione troviamo il telecomando premium con i tasti dedicati ai servizi on demand e i comandi a raggi infrarossi per il controllo parziale di Tv e soundbar (volume, mute, on/standby).

Nonostante le eccellenti prestazioni e il supporto Dolby Vision/Atmos, ne consigliamo l’acquisto solo quando è in promozione a meno di 50 euro. Si tratta infatti di una Fire TV Stick di seconda generazione che è ormai prossima al pensionamento e che costa solamente 5 euro in meno della Fire TV Stick 4K MAX (vedi sotto) che vanta ben altre dotazioni e prestazioni.

PROFILO “4K PRO” – Smart TV 4K con prestazioni top

La Fire TV Stick 4K Max è l’ultima arrivata tra le chiavette di Amazon (ottobre 2021) ed è anche la più potente (+40% rispetto alla Fire TV Stick 4K) per rendere ancora più veloce la navigazione tra le app e la ricerca dei contenuti ma soprattutto più fluida e dettagliata la visione dei contenuti Ultra HD.

Se possedete un Tv, un monitor oppure un videoproiettore 4K che non vi permettono di accedere a Netflix, Prime Video o Disney+ in Ultra HD, la Fire TV Stick 4K Max ha tutto quello che vi serve per un’esperienza audio/video di alto livello, superiore anche a quella di molte Smart Tv 4K recenti.

Il merito è del processore MT8696 Quad Core da 1,8 GHz, della GPU IMG GE8300 da 750 MHz (650 MHz nelle Fire TV Stick precedenti) e dei 2 GB di Ram DDR4. La qualità di memoria interna rimane purtroppo limitata a 8 GB come nelle altre Fire TV Stick.

Altra importante novità è il modulo Wi-Fi 6 con chip MediaTek MT7921LS: supporta le reti 802.11 a/b/g/n/ac/ax riducendo la congestione sulla rete wireless per un’esperienza di visione e gioco ancora più fluida ma solo se si possiede un router Wi-Fi 6.

I formati audio/video e gli standard HDR supportati sono gli stessi della Fire TV Stick 4K, ovvero H.265, H.264, VP9, FLAC, MP3, Dolby Vision, HDR10, HDR10+, HLG, Dolby Digital, Dolby Digital + e Atmos. In più troviamo la compatibilità con il nuovo codec AV1 progettato per lo streaming video e futuro erede di VP9 e H.265.

Grazie alla funzione Live View picture-in-picture, la nuova 4K Max può visualizzare sullo schermo televisivo due diversi contenuti, ad esempio una serie Tv da Prime Video e le immagini della telecamera di sorveglianza compatibile con Alexa.

Funzione “Live View Picture-in-Picture”

Il telecomando in dotazione è quello premium di terza generazione con Alexa (microfono e tasto), tasti dedicati ai servizi on demand e controlli per Tv, soundbar e sistemi audio con tecnologia IR.

PROFILO “COMFORT PRO” – Smart TV 4K e Smart Speaker in un solo dispositivo

Se volete “smartizzare” il vostro TV 4K (o aggiungere le app mancanti) e non possedete ancora uno smart speaker Echo, il Fire TV Cube è la soluzione “combo” che fa per voi. Rappresenta infatti la sintesi perfetta tra una chiavetta Fire TV Stick 4K/4K Max e uno smart speaker Echo. Il prezzo di listino è di 119,99 euro ma durante le “promo” si può acquistare a poco meno di 80 euro.

Questo elegante cubo nero con altoparlante integrato permette non solo di vedere film, serie Tv e canali IPTV (anche in 4K) ma anche l’accesso indipendente ad Alexa e ai suoi innumerevoli servizi (promemoria, ricerche, radio, musica, ultime notizie, meteo, controlli domotici, accensione Tv, ecc.), anche con il televisore spento e senza dover acquistare uno smart speaker esterno.

È una soluzione 2 in 1 intelligente, elegante e non troppo invadente (86x86x77 mm) per il salotto, la cucina e la camera da letto. I 6 led IR integrati e quelli presenti nel trasmettitore IR a filo in dotazione assicurano una copertura ottica a 180°/360° per gestire Tv, decoder, DVD, Blu-ray, soundbar e sistemi Home Theater grazie a protocolli basati su cloud e alla commutazione HDMI CEC.

Nella faccia superiore del Cube troviamo i tradizionali 4 tasti degli Echo (volume +/-, attivazione Alexa e microfono on/off), la barra led dinamica di Alexa e ben 8 microfoni per un controllo vocale a corto, medio e lungo raggio grazie alla tecnologia di Beamforming che direziona e concentra l’ascolto solo verso l’utente che sta parlando.

La faccia anteriore è totalmente “vuota” ma avrebbe potuto accogliere un display a led come quello dell’Echo Dot di quarta generazione con funzioni di orologio e sveglia, utili non solo in camera e in cucina ma anche in salotto.

L’altoparlante da 40 mm posizionato sulla faccia inferiore è perfetto per interagire con Alexa e quando si ascoltano le notizie, un po’ meno con la musica per via della risposta audio piatta e incolore. Il Bluetooth e l’uscita HDMI permettono comunque di ascoltare l’audio stereo o surround su qualsiasi dispositivo compatibile (es.: soundbar, sintoamplificatori Home Theater, cuffie, auricolari, speaker wireless, ecc.).

Il SoC Amlogic S922X con CPU Hexa-core (4 da 2,2 GHz e 2 da 1,9 GHz) e GPU Quad-core (ARM Mali G52-MP2 da 800 MHz) assicura eccellenti prestazioni, simili a quelli della Fire TV Stick 4K MAX. La memoria Ram DDR4 è di 2 GB mentre la Flash raddoppia arrivando a ben 16 GB, sufficienti anche in ottica game considerato lo spazio occupato da queste app. Le specifiche Wi-Fi, Bluetooth e audio/video sono le stesse della Fire TV Stick 4K (non MAX).

Nella confezione del Fire TV Cube è presente anche un adattatore Ethernet (megabit) da collegare alla porta Micro-USB posteriore: una soluzione utile quando la copertura Wi-Fi di casa è scarsa, disturbata oppure lenta e la presa LAN è a portata di mano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php